Calcio. Scialbo pareggio fra Lanciano e Spoltore
GUARDA LE FOTO

Lanciano Calcio 0 Spoltore 0

Lanciano Calcio 1920: Rossetti, Ruscitti (31pt Nikolla, dal 14st Surugiu), De Santis, Cappelli, La Barba, De Carlo, Selvallegra, Marfisi, Paravati (14st Natale), Fasoli, Di Rocco (45st Zela). A disposizione: Minerba, Di Pinto, Mancini, Flores, Rossi. Allenatore Giancarlo Oddi

Spoltore: Spacca, Maggiore (42st Basile), Zanetti, Di Camillo, D'Ignazio, Chirilov, Belli (14st Milizia), Ewansiah (14st Colecchia), Ougri, Sparvolist , Pietrantonio. A disposizione: Salvatore, Malandra, Sichetti, Tiberi, Diallo, Planamente. Allenatore: Alessandro Del Gallo

Arbitro: Franchi di Teramo

Un campionato difficile, quello di Eccellenza, e se qualcuno si aspettava una squadra favorita rispetto alle altre deve ricredersi. Questo è in estrema sintesi quello che ci ha detto la quinta giornata, che vede al comando la compagine della Delfino Flacco seguita da L’Aquila Calcio. In effetti che sia un campionato difficile l'allenatore del Lanciano Giancarlo Oddi lo ha ripetuto più volte, e non resta che complimentarsi con lui, con il direttore sportivo Salfa e con i ragazzi della rosa del Lanciano. Francamente in pochissimi potevano pensare, date le condizioni di come era iniziata questa avventura, di avere in classifica 6 punti e soprattutto di aver subito solo una sconfitta, peraltro alla prima giornata. Avversaria di turno, oggi al Biondi, lo Spoltore, squadra che ha dimostrato tutto il suo valore, chiudendo, per lunga parte della contesa, i rossoneri nella propria metà campo. Frentani scesi in campo quest'anno per la prima volta con la maglia classica rossonera. Il Lanciano ha provato a costruire delle azioni, più che altro di rimessa, e sia sul finire del primo che del secondo tempo ha avuto le migliori occasioni per mettere la palla dentro.

Passano appena 4 minuti che lo Spoltore si fa vedere, con un tiro che attraversa tutto lo specchio della porta e si perde sul fondo. 6’ minuto, ci prova il Lanciano con Di Rocco, peccato che il tiro finisca fuori. 9’ Rossetti il portiere del Lanciano sugli scudi, neutralizza l'incursione dello Spoltore. 12’ è il momento di Fasoli, oggi con il numero 10, un tiro da appena fuori area, centrale ma va alto sulla traversa. La partita attraversa momenti di stasi con qualche lampo, come al 33’ con Di Rocco, il tiro viene parato da Spacca. 37’ ottima azione dello Spoltore, sempre Rossetti riesce a neutralizzare. Termina il primo tempo.

Alla ripresa delle ostilità, lo Spoltore vuole la vittoria e attacca, al 4 minuto sempre Rossetti ci mette i guanti e salva la porta dei rossoneri dalla capitolazione, stessa cosa al 16’. Occasionissima per lo Spoltore al 19’ con Pietrantoni, ma Rossetti è reattivo e chiude in tuffo bloccando la sfera a terra. Non ci sono altre azioni particolari, unica recriminazione forse al 40’, con la palla che danza in area Spoltore, ma manca la zampata vincente dei rossoneri per chiudere la gara. Ecco, se possiamo fare una critica, forse è quello che manca, per ora ai rossoneri, cioè la necessaria cattiveria, quella voglia cinica che consente di vincere anche quando gli avversari hanno fatto meglio sul campo, ma siamo sicuri che presto arriverà.

Questi i risultati sugli altri campi. Avezzano - Nereto 0 – 0, Chieti – Alba Adriatica 1 – 2, Delfino Flacco – Bacigalupo 4 – 2, L'Aquila  - Acqua & Sapone 0 – 0, Lanciano – Spoltore 0 – 0, Nerostellati – Torrese 0 – 0, Renato Curi Angolana – Capistrello 1 – 2, Sambuceto – Pontevomano 2 – 0, Villa – Casalbordino 0 – 1, Cupello – Penne 7 – 0.

Questa la classifica: Delfino Flacco Porto 13, L'Aquila 11, Nereto 10, Cupello 10, Sambuceto 9, Casalbordino 9, Alba Adriatica 9, Avezzano 8, Capistrello 8, Chieti 7, Nerostellati 7, Renato Curi 6, Lanciano 6, Torrese 5, Acqua e Sapone 5, Villa 4, Spoltore 3, Penne 2, Bacigalupo 1 Pontevomano 0

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 784

Condividi l'Articolo