Calcio. Un Pescara inguardabile perde per la quarta volta consecutiva. Ko in casa col Frosinone
GUARDA LE FOTO

PESCARA 0 FROSINONE 2

Reti: 7’ Ciano, 50’ Novakovich

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo, Ventola, Drudi (31’ Galano), Scognamiglio, Jaroszynski, Masciangelo, Memushaj, Valdifiori (72’ Fernandes), Omeonga (46’ Belloni), Masciangelo, Maistro, Bocic (58’ Busellato). In panchina: Balzano, Bocchetti, Capone, Guth, Riccardi, Radaelli, Alastra, Diambo. All. Oddo

Frosinone (3-4-1-2): Bardi, Brighenti, Ariaudo, Capuano, Zampano, Maiello, Kastanos (77’ Carraro), Beghetto (77’ D’Elia), Rohden (68’ Tabanelli), Ciano (69’ Dionisi), Novakovich. In panchina: Iacobucci, Salvo, Curado, Tribuzzi, Vitale, Parzyszek, Trovato. All. Nesta

Ammoniti: Bocic, Brighenti, Fernandes, Ventola, Maistro

Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo. Assistenti: Emanuele Prenna di Molfetta e Mattia Scarpa di Reggio Emilia. IV Ufficiale: Juan Luca Sacchi di Macerata

Attualmente non augurerei al mio peggior nemico di sprecare due ore della propria esistenza per guardare una partita del Pescara. I biancazzurri, in fase confusionale come mai negli ultimi anni, perdono la quarta partita consecutiva in campionato, questa volta in casa contro il Frosinone. Il 2-0 con il quale i ciociari sbancano l'Adriatico è un risultato giusto, anzi stretto per i colori bialloblù.

Se possibile, un passo indietro per gli abruzzesi dopo il 4-0 di Venezia, perché mai in partita. Mai il Pescara, infatti, è sembrato capace di impensierire il team di Nesta, certamente squadra vera e quadrata come poche altre nella cadetteria. Gli abruzzesi, però, mancando di tranquillità, danno il loro peggio in campo: dopo i tre gol su quattro di Venezia presi da un avversario libero in area piccola, anche oggi entrambi i gol del Frosinone avvenuti allo stesso modo. Nessuna prestazione, quindi, da parte del Pescara che affonda in classifica senza colpo ferire. Partita assolutamente ingiudicabile da parte dei biancazzurri apparsi totalmente impotenti sotto tutti i punti di vista. Oddo, che finora ha cambiato sempre l'undici titolare e il modulo di gioco, non ha chiara la situazione. Certo è che questa squadra oggi non ha la testa per giocarsela contro qualsiasi avversario: la condizione mentale è precaria, come già dimostrato in Coppa contro il Notaresco. Solo che gli avversari in serie B non sono il Notaresco.

Il tecnico non sembra avere in mano lo spogliatoio e lo dimostrano le sue dichiarazioni al termine del match: “Voglio battermi con chi ci crede e non con chi non ci crede”, e precisa anche che “il problema non è di natura tecnica o tattica, ma solo di testa”.
Risponde a distanza il presidente Sebastiani che annuncia che “domani allora Oddo mi darà le spiegazioni, perchè il Pescara non può giocare così”. La posizione del tecnico non sembra salda in panchina come dopo la gara del Penzo: “Massimo (Oddo, ndr) - dice il numero uno biancazzurro - ci dovrà dire quale sia il problema secondo lui e, in unione d'intenti, si prenderanno delle misure”. E andando contro al pensiero del suo allenatore, dichiara: “Il problema è di squadra e non psicologico”. Caos totale.

IL FILM DELLA PARTITA

2’ Episodio dubbio in area biancazzurra con Jaroszynski che trattiene leggermente Zampano che cade a terra, ma il direttore di gara lascia proseguire
7’ Vantaggio del Frosinone con Ciano che appoggia a rete a porta vuota e lontano da qualsiasi marcatura. Jaroszynski perde pallone sulla fascia, palla a Novakovich che supera con un po' di fortuna Scognamiglio in area, serve Ciano che appoggia in rete
8’ Bella conclusione dalla distanza di Ventola che chiama in causa Bardi che vola e devia in corner
24’ Frosinone a un passo dal raddoppio con una bella azione di Ciano che allarga a sinistra per Beghetto, traversone di quest'ultimo e Rohden arriva in ritardo all'appuntamento con il tocco vincente
31’ Oddo è costretto a cambiare Drudi, infortunato, con Galano, cambiando completamente volto all'assetto della squadra
50’ Raddoppio del Frosinone con Novakovich che con un colpo di testa, liberissimo in area biancazzurra, su assist di Ciano la mette nel sacco con facilità. Pescara inesistente
54’ Zampano di prima intenzione dal limite, prova il tiro sulla ribattuta della difesa adriatica, ma non trova la porta
58’ Sinistro dai 25 metri di Maistro, ma Bardi blocca in due tempi
63’ Colpo di testa di Scognamiglio su calcio d'angolo e palla larga sul fondo.  24 ott. 2020

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 660

Condividi l'Articolo