Calcio. Il Pescara dopo 31 anni vince, in serie B, ad Ascoli. 0-2 e Zauri è salvo
GUARDA LE FOTO

ASCOLI 0 PESCARA 2

Reti: 88’ Galano, 94’ rig. Busellato

Ascoli (4-3-2-1): Leali, Pucino, Valentini (91’ Ferigra), Gravillon, Padoin, Gerbo (70’ Brlek), Piccinocchi, Troiano, Ninkovic, Scamacca, Da Cruz. All. Zanetti

Pescara (3-5-2): Fiorillo, Drudi (84’ Bettella), Campagnaro, Scognamiglio, Ciofani, Machin, Memushaj (85’ Ingelsson), Busellato, Masciangelo, Galano, Brunori (91’ Borrelli). All. Zauri

Ammoniti: Drudi, Scognamiglio, Troiano, Masciangelo

Arbitro: gianluca Aureliano di Bologna. Assistenti: Pagliardini e Saccenti. IV Ufficiale: Sozza

Storica vittoria del Pescara ad Ascoli, dove le statistiche vengono totalmente ribaltate e primo successo della storia dei biancazzurri in serie B allo stadio Del Duca. Gli abruzzesi, senza il presidente Sebastiani, in tribuna per un grave lutto che lo ha colpito in settimana, si impongono con un 2-0 che matura negli ultimi minuti di gioco davanti a un pubblico marchigiano inizialmente entusiasta e in attesa spasmodica per il derby del medio adriatico, ma che poi lascia spazio all'esultanza dei 600 cuori biancazzurri sugli spalti.

Mister Zauri cambia modulo per necessità e passa dal 4-3-3 al 3-5-2, certamente più solido con i giocatori a disposizione, e il risultato gli dà ragione tirandolo fuori anche dalle tante critiche che lo hanno accompagnato in settimana dopo la sconfitta interna di una settimana fa col Crotone. La gara è una partita a scacchi, soprattutto nel primo tempo; l'Ascoli va vicino al vantaggio con una rovesciata di Scamacca, ma in questo caso il Pescara è fortunato perché il pallone trova solamente il palo. Il Pescara tiene botta e risponde con Brunori che cerca ancora la prima gioia personale della stagione, ma non è fortunato nella conclusione al termine del primo tempo. Nella ripresa il cliché della gara non cambia, ma si vede che i biancazzurri sono in partita e non mollano la presa soprattutto con delle ripartenze interessanti.

La squadra di mister Zauri, quindi, viene premiata a pochi minuti dal novantesimo grazie a un affondo di Brunori che, dalla destra, serve un cioccolatino a Galano che sotto porta anticipa l'ex Gravillon facendo secco Leali. Il Pescara esulta e l'Ascoli si sfalda: vengono concessi ben 6 (esagerati) minuti di recupero, ma è ancora la compagine ospite a graffiare con Busellato che prima si fa stendere da Valentini in area durante l’extra time e poi chiude lui stesso la gara dagli 11 metri. Vittoria importantissima per i biancazzurri che avevano promesso di non ripetere la partita negativa della scorsa settimana e tanto è stato. Bravi, le promesse si mantengono. Sempre.

7’ Destro di Machin dai 25 metri, pallone centrale e preda di Leali che blocca la sfera
27’ Ascoli vicino al vantaggio con una doppia occasione da calcio d'angolo: prima Gerbo impegna severamente Fiorillo tirando un pallone che passa tra le gambe della mischia in area biancazzurra, poi il pallone si impenna a pochi metri dalla porta per la rovesciata di Scamacca che coglie un palo clamoroso
35’ Punizione di Pucino che non impegna più di tanto Fiorillo tra i pali
38’ Tiro dai 30 metri da parte di Gerbo, ma il suo destro è alto sulla traversa di Fiorillo
45’ Destro di Brunori che prova la via del gol scagliando una sassata sul primo palo da buona posizione, ma il pallone passa a lato della porta di Leali
54’ Fiorillo toglie il pallone dalla testa di Scamacca, intervenendo su un cross di Troiano, allungando il pericoloso traversone in calcio d'angolo 
59’ Tiro a giro di Machin dalla distanza e palla out
75’ Combinazione Busellato-Brunori, tiro di quest'ultimo in area bianconera e palla deviata in corner. Buona occasione per i biancazzurri
79’ Super deviazione di Fiorillo su colpo di testa di Troiano che si era inserito a sorpresa al centro dell'area biancazzurra, ma il capitano del Pescara risponde alla grande in corner
80’ Contropiede del Pescara con Galano che deve in velocità Brunori, ma l'attaccante biancazzurro non riesce a far male per la grande chiusura della difesa ascolana
85’ Brunori per Galano che stoppa il pallone di petto e spara un tiro che non trova la porta
88’ Goooooooooooooool del Pescara! Galano la mette in rete su cross di Brunori! Esultano i 591 tifosi del Pescara al Del Duca! Rete pesantissima a pochi minuti dal termine della gara!
93’ Rigore per il Pescara per fallo di Ferigra su Busellato
94’ Gooooooooooooooool del Pescara! Busellato, dopo aver conquistato il penalty lo batte perfettamente calciandolo forte a lato, lì dove Leali non riesce ad arrivare! 2-0 per il Pescara! Finisce qui!

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 457

Condividi l'Articolo