Calcio. Il Penne stoppa la rincorsa del Lanciano: è solo pareggio per i rossoneri
GUARDA LE FOTO

Penne   1   –    Lanciano 1920   1

Reti: Quintiliani al 38’ pt su rigore (L), Calderaro al 46 st (P)

Penne: D'Amico, D'Intino D., Reale, Urruty, Ranalli, D'Addazio, Grande (dal 21st Di Fazio), Rossi, Leccese, Cacciatore (dal 36st Coletta), Calderaro. A disposizione: D'Intino G., Colangeli, Zenone, Cutilli, Del Ponte, Savini, Serti. Allenatore il sig. Fabio Iodice

Lanciano 1920: Forti, Caniglia, De Santis, Sassarini, Lucarino, Natalini, Di Rocco (dal 34st Marfisi), Shipple, Gragnoli, Quintiliani, Rodia. A disposizione: Di Vincenzo, Surugiu, Minchillo, Miccichè, Zela, Ciaccio, Petrone, Cicolini. Allenatore il sig Giuseppe Di Pasquale

Arbitro: Matteo Di Zilio di Treviso

Il Lanciano impatta al 90° minuto, e il Castelnuovo Vomano allunga ancora in classifica. Campo difficile quello di Penne (Pe). Fino ad ora solo il Castelnuovo è riuscito ad espugnare la città Vestina e la tradizione si è confermata anche oggi. Mister Di Pasquale ha ben 4 pedine mancanti, infatti all'elenco dell'infermeria si sono aggiunti anche Miccichè e Minchillo, un risentimento muscolare per il primo, mentre per l'altro un piccolo infortunio patito durante gli allenamenti venerdì scorso.

La gara è stata combattuta e dai due volti: durante il primo tempo si è visto un Lanciano più intraprendete, che è riuscito ad andare in vantaggio su calcio di rigore, messo a segno dallo specialista Quintiliani. Il Lanciano ha avuto il torto di non aver chiuso la partita quando ne era in grado e durante il secondo tempo ha subito il ritorno della squadra di mister Iodice che ha concesso poco o nulla ai rossoneri. Il Penne, ben messo in campo, ha lottato caparbiamente su ogni palla, ed ha raggiunto il pareggio su un calcio di punizione battuto da D'Amico che si è infilato alla destra di Forti. Un pareggio sostanzialmente giusto? Per quello che si è visto in campo la risposta è affermativa, e anche se ci sono stati più momenti di tensione, la gara si è svolta nei parametri della correttezza.

Dicevamo che la partita si è aperta con una bella parata di Forti al 5’ minuto. Il Lanciano risponde all'8’ con Mattia Rodia che scarica da una buona posizione centrale un tiro verso la porta difesa da D'Amico che blocca la sfera senza problemi. 11’, è la volta di Gragnoli, un tiro di mezza girata, avrebbe meritato più fortuna ma il Penne sventa il pericolo. Minuto 23’, il Lanciano usufruisce di un calcio d'angolo, la palla giunge a Quintiliani che prova a tirare, sulla ribattuta ci prova Lucarino, nulla di fatto. 26’ si rivede il Penne con Reale che scalda le mani a Forti. 31’ calcio di punizione per il Lanciano, da buona posizione, sulla palla si porta Quintiliani, la palla viene bloccata da D'Amico. 38’ Di Rocco penetra in area, viene affrontato con le cattive e messo giù, l'arbitro decreta la massima punizione, Quintiliani si porta sul dischetto e segna il vantaggio per i rossoneri. Alla ripresa di gioco il Penne si porta in avanti, e in area rossonera accade qualcosa che fa infuriare tutta la panchina del Penne. L'arbitro ha il suo ben da fare per cercare di riportare la calma in campo, al punto che i minuti finali del primo tempo trascorrono quasi senza giocare.

Secondo tempo, il Lanciano comincia bene con un tiro di Gragnoli al 3’ minuto, la palla si spegne sull'esterno della rete. È l'ultimo sussulto de rossoneri, poi solo Penne: al 18’ Cacciatore si vede negare il gol da Forti, 29’ ci prova D'Intino dalla distanza, 38’ D'Addazio si vede respingere un tiro da Forti. Il Lanciano soffre e strige i denti. A tempo scaduto arriva la doccia fredda: calcio di punizione dal limite, da ottima posizione, non centrale ma leggermente defilata sulla destra, batte Calderaro, un tiro balistico che va ad infilarsi alla destra di Forti, scoppiano gli applausi sulle tribune e tutti i giocatori del Penne, panchina compresa, festeggiano il risultato raggiunto. Al Lanciano resta il rammarico di aver comunque disputato un'ottima gara, e di non essere riuscito a portare a casa i tre punti per qualche giro di lancette.

I risulti delle altre gare: Acqua & Sapone – Capistrello 1 – 0, Angizia Luco – Spoltore 0 – 0, Castelnuovo – Sambuceto 1 – 0, Nereto – Alba Adriatica 1 – 1, Nerostellati – Renato Curi Angolana 0 – 0, Paterno – Delfino Flacco 0 – 2, Penne – Lanciano 1 – 1, Pontevomano – Bacigalupo Vasto 3 – 0, Cupello – Torrese 2 – 0

La classifica: Castelnuovo 60, Lanciano 47, Alba Adriatica 42, Torrese 39, Spoltore 36, Acqua & Sapone 35, Capistrello 34, Penne 33, Angizia 32, Sambuceto 31,Delfino Flacco 30, Nerostellati 29 Bacigalupo 29, Cupello 28, Pontevomano 24, Nereto 23, Renato Curi 16, Paterno 5

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 501

Condividi l'Articolo