Calcio. Eccellenza, per il Lanciano seconda vittoria consecutiva. L'Aquila cade in casa con la Virtus Cupello

Lanciano 3

Bacigalupo Vasto Marina 0

Seconda vittoria consecutiva del Lanciano Calcio 1920 che impegnata nel primo dei turni infrasettimanali di questo campionato di Eccellenza batte la Bacigalupo Vasto Marina con un secco 3-0. 

E lo fa in un "Guido Biondi" senza spettatori, infatti la gara si è disputata a porte chiuse a causa del mancato rinnovo della certificazione antincendio. La certificazione è scaduta lo scorso primo giugno e fino ad ora si era andati avanti a forza di deroghe, che avevano permesso ai tifosi di poter stare sugli spalti. I tempi stretti non hanno concesso la possibilità di ovviare in qualche modo, e la società ha comunque comunicato che si è attivata per poter riportare i tifosi sulle tribune fin dalla partita contro il Montesilvano, in programma per domenica 17 ottobre.

Dal punto di vista dell'allenatore, nessuna nuova notizia, e dopo, a quanto pare, la rinuncia di Ronci, questo capitolo resta sempre nebuloso. Quindi squadra ancora in autogestione. Il gruppo ha deciso di affidare il timone delle squadra a Giulio Daleno, veterano e vecchia conoscenza dei tifosi frentani.

Molti gli assenti tra le fila dei rossoneri, ma chi è sceso in campo si è impegnato per portare a casa la vittoria. Partenza subito fulminea per i padroni di casa, che sfiorano la marcatura in più di un'occasione, la più lampante, al primo quarto d'ora con Hyseni che non riesce a concludere a rete una buona occasione in area. Al 25° altra buona occasione, sempre con Hyseni, ed è il preludio alle rete. Siamo intorno al 30°, Crudo batte una punizione appena fuori area, la palla viene intercettata dal numero 9 frentano, Bocchio, che appoggia la palla in rete. La reazione della Bacigalupo la possiamo concretizzare con un tiro di Traino che impegna Elezaj, ma nulla di più.

Seconda frazione, la Bacigalupo esce trasformata dagli spogliatoi, e prende il comando del centrocampo. Le sfuriate, però sono ben neutralizzate dalla difesa frentana, e salvo due occasioni con Ciafardini, ad inizio ripresa, e con Pieroni alla mezz'ora, non imbastiscono molto di più. Il Lanciano gioca di rimessa e sul finire della gara, al 42esimo Rei penetra sulla fascia destra ed entrato in area appoggia per Mariano (nella foto) che infila la palla per il 2 – 0 frentano. Prima del triplice fischio, Hyseni firma la terza rete del Lanciano. Un risultato forse oltremodo pesante per la Bacigalupo, che non ha giocato così male da giustificare un punteggio pesante. Adesso non c'è il tempo di crogiolarsi sugli allori ché domenica si torna in campo: i frentani faranno visita alla Delfino Curi.

Sugli altri campi, c'è da sottolineare la sconfitta interna dell'Aquila che cade in casa nel posticipo serale contro la Virtus Cupello, e che adesso comanda in solitaria la classifica. Ricordiamo che il Cupello vinse anche a Lanciano, dimostrando di essere un'ottima compagine, e i fatti lo stanno dimostrando. Squadre che erano partite per stravincere il campionato a questo punto, non né abbiamo, almeno per il momento, a conferma che questo sarà un campionato avvincente.

Questi i risultati Capistrello – Penne 4-0, Casalbordino – Sambuceto 1-2, Giulianova – Alba Adriatica 3-0, Lanciano – Bacigalupo 3-0, Pontevomano – Delfino Curi 0-1, Renato Curi – Avezzano 1-3, Spoltore – Montesilvano 1-2, Villa – Torrese 1-4, L'Aquila – Cupello 0-1.

La classifica dopo la 4° giornata

Virtus Cupello 12, Giulianova, Avezzano 10, L'Aquila, Torrese 9, Delfino Curi 8, Lanciano, Montesilvano 7, Spoltore 5, Capistrello, Casalbordino, Penne 4, Renato Curi Angolana, Sambuceto, Alba Adriatica, Bacigalupo 3, Villa 1, Pontevomano 0 . 06 ott. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 641

Condividi l'Articolo