Calcio. Il Lanciano espugna il campo dell'Angizia
GUARDA LE FOTO

Angizia Luco   0    –    Lanciano  2

Angizia Luco: D'Innocenzo, Fellini, Fantozzi (37st D'Alessio), Imbriola, Venditti, Cipriani, Di Girolamo, Labuzzi (26st Capaldi), Sabtirocco, Margagliotti, Fulvi. A disposizione: Ciccariello, Maceroni, Chirlov, Dosa. Allenatore: Gianluca Giordani

Lanciano 1920. Forti, Minchillo, De Santis, Sassarini, Lucarino, Natalini, Miccichè, Shipple, Gragnoli (37st Di Rocco), Quintiliani, Rodia (19st Marfisi). A disposizione: Di Vincenzo, Caniglia, Luciani, Zela, Ciaccio, Surugiu, Cicolini. Allenatore: Giuseppe Di Pasquale

Arbitro: Stefano Calzolari di Albenga

Reti 42’ pt Rodia (L), 33’ st Gragnoli (L)

Turno infrasettimanale per il campionato di Eccellenza abruzzese e il Lanciano si riscatta prontamente dalla sconfitta subita al “Biondi” domenica scorsa. Una vittoria che se da un lato è utile per fare morale, dall'altro fa registrare anche il consolidamento in classifica del secondo posto, in quanto l'Alba Adriatica impatta per 1 – 1 contro l'Acqua & Sapone. Trasferta in fredda terra marsicana e non è solo un eufemismo: ai lati del campo per lunghi tratti c'è veramente la brina gelata, mentre un timido sole al tramonto cerca di riscaldare. Sugli spalti del “comunale” di Luco dei Marsi una ottantina di persone che sono state autorizzate ad assistere all'incontro.

Si gioca a porte chiuse, in quanto l'impianto non è a norma. È dell'Angizia il primo tiro in porta con Margagliotti che al 15’ tenta di sorprendere Forti, ma l'estremo difensore rossonero è attento e sventa il tentativo. Qualche minuto dopo Shipple ai limiti dell'area di rigore cerca di sorprendere D'Innocenzo, l'idea è buona, ma il tiro del “faraone” rossonero sfila di pochi centimetri alla destra del portiere. La gara è gradevole e ci sono dei rapidi capovolgimenti di fronte: al 23’ l'Angizia con Di Girolamo va vicina al gol, fortuna per i rossoneri che la palla non finisce in rete. 39’, grande occasione sventata da Di Girolamo, Rodia tira un potente sinistro che viene prima respinto e poi bloccato dal portiere prima che Miccichè possa ribatte in rete. È il preludio al vantaggio dei rossoneri che arriva quasi allo scadere della prima frazione di gioco, siamo al minuto 43. Il Lanciano batte una punizione, la palla termina sui piedi di Rodia che la mette nell'angolino dove il portiere non può arrivare, il Lanciano è in vantaggio e così si va al riposo.

La seconda frazione di gioco fa registrare il secondo giallo sventolato dall'arbitro all'indirizzo di De Santis, reo di aver perso troppo tempo durante una rimessa in gioco, mentre prima era stato ammonito per gioco scorretto, che fa rimanere i rossoneri in dieci uomini. Il Lanciano, però non si scompone, neanche quando l'Angizia cerva veementemente di pareggiare con Di Girolamo prima e Santirocco poi. Al 33’ una classica azione da contropiede viene conclusa magistralmente da Gragnoli che segna il raddoppio per i rossoneri e nonostante i tentativi dell'Angizia chiude virtualmente l'incontro. Bene così per i rossoneri, ma non si può dormire sugli allori

Questi i risultati delle altre gare del girone: 2000 Calcio-Alba Adriatica 1 – 1, Angizia Luco- Lanciano Calcio 0 – 2, Bacigalupo Vasto- Sambuceto calcio 0 – 0, Castelnuovo – Capistrello 4 – 0, Nereto calcio- Renato Curi Angolana 1 – 0, Nerostellati- Torrese 0 – 1, Paterno- Cupello 1 – 0, Penne 1920-Delfina Flacco Porto 3 – 1, Pontevomano- Spoltore calcio 1 – 1

La classifica dopo la 21° giornata: Castelnuovo Vomano 54, Lanciano calcio 43, Alba Adriatica 38, Torrese 36, Spoltore calcio 34, Penne 32, Angizia Luco 31, Capistrello 31, Acqua e Sapone 31, Bacigalupo Vasto 29, Sambuceto 28, Delfino Flacco Porto 27, Virtus Cupello 25, Nerostellati 25, Nereto Calcio 22, Pontevomano 21, Renato Curi Angolana 12, Paterno 5. 

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 424

Condividi l'Articolo