Calcio. Eccellenza. I rossoneri col Pontevomano vincono ma non convincono
GUARDA LE FOTO

Lanciano 3

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

Pontevomano 1

Lanciano Calcio 1920: Helezaj, Labonia, Mingolla, Tommaselli, Scipioni, Rei, Hyseni, Mariano, Bertino, Ciotola. A disposizione, Seck, Bocchio, Cardone, Crudo, Fasoli, Fonseca, Bodo, Mazzieri. Allenatore Stefano Bellè.

Pontevomano Calcio: Spinozzi, Leonzi, Monaco, Porrini, Ragozzo, Giangiacomo, Polisena, D'Orazio, Toure, Cernaz Angelo, Cernaz Valentino. A disposizione, Farnese, Di Pietrantonio, Di Stefano, Di Gennaro, Faenza. Allenatore Walter Piccioni.

Arbitro Luca Di Monteodorisio, assistente 1 Davide Donatelli, assistente 2 Vincenzo Luca Bruno.

Gol: 18° Hyseni (L), 44° Cernaz Valentino (P), 8°st Ciotola (L), 50°st Hyseni (L).

Il Lanciano continua nella striscia positiva e si impone allo stadio "Biondi2 con un perentorio 3–1 nei confronti del Pontevomano, ma quanta sofferenza oggi per i cuori rossoneri. Riaprono al pubblico, dopo gli adeguamenti per le certificazioni antincendio, le tribune e la curva sud. Prima dell'inizio della gara, si svolge una piccola cerimonia per salutare l'evento. Sotto la curva, l'assessore allo sport Danilo Ranieri, issa, sui tre pennoni che campeggiano allo stadio, la bandiera italiana, quella del Comune di Lanciano e della compagine rossonera e infine quella dell'Unione Europea e quella degli States. Presente anche il consigliere comunale Fernando De Rentiis, delegato del sindaco. In rappresentanza della società, il direttore generale Paolo Iapaolo e il direttore sportivo Tonino D'Orazio. Le bandiere del Comune di Lanciano e della compagine rossonera sono state donate dalla vedova del compianto Rosato, per questo motivo quella della città non è quella amaranto attuale, bensì la gialloblù di qualche anno fa.

Partita dal risultato bugiardo, con un Pontevomano che sicuramente meriterebbe, ai punti, qualcosa in più. Sostanzialmente i rossoneri giocano per i primi diciotto minuti, nei quali creano occasioni; una volta che arriva la rete del vantaggio, arretrano e si chiudono nella propria metà campo, favorendo il gioco del Pontevomano, che fallisce in più occasioni il pareggio. Rete che arriva sullo scadere della prima frazione di gioco. Nella ripresa gli ospiti continuano nel loro gioco, ma i rossoneri con un'azione di rimessa, trovano in Ciotola, lo spunto vincente, con la rete del raddoppio. Da questo momento un super Helezaj nega in più occasioni la rete del pareggio. Il terzo gol arriva nell'ultimo minuto di recupero.

Pronti via al "Guido Biondi", con un tiepido sole fa da capolino dopo svariati giorni di pioggia, ma troviamo il terreno dello stadio in discrete condizioni. Il Lanciano attacca. La prima azione da annotare al 2° minuto: calcio d'angolo per i rossoneri, parabola tesa in centro area, Scipioni di testa e parata d'istinto di Spinozzi che si trova sulla traiettoria. Qualche giro di lancette e ci prova Hyseni, nulla di fatto. Al 12° primo acuto per il Pontevomano, con un calcio piazzato non sfruttato a dovere. Al 18° Rei prende palla sul limite dell'area di rigore, entra dalla destra del portiere, tira, ma l'estremo difensore ribatte, si fionda sulla palla Hyseni che gonfia la rete. Al 29° ghiotta occasione per gli ospiti: Elezaj deve uscire con i piedi per bloccare l'azione. Al 44° mischia sottoporta rossonera, Cernaz ci mette lo zampino e la palla termina in rete. Pareggio e tutti negli spogliatoi per un the caldo.

Seconda frazione di gioco che comincia sulla falsariga della prima con il Pontevomano più intraprendente. Contropiede rossonero sulla fascia sinistra, palla a Ciotola che di testa infila l'estremo difensore ospite e rossoneri nuovamente in vantaggio, siamo all'8°. Da questo momento è quasi solo Pontevomano, ed Helezaj deve fare gli straordinari: salva la rete con i piedi, alzando la palla quel tanto che basta per farla passare sulla traversa, si accartoccia; insomma, le inventa tutte riuscendo nel suo intento. Al 91° Bocchio avrebbe l'occasione per chiudere la gara ma fallisce il tapin vincente facendosi respingere la palla dal portiere. Al 95° il contropiede del Lanciano riesce: con Hyseni mette la palla in rete per la sua personale doppietta odierna.

Il Lanciano vince e fa suoi i tre punti, in fondo nel calcio questo conta, ma tante cose ed atteggiamenti che sono da rivedere per mister Bellè. Il Pontevomano visto oggi è una bella realtà che non merita la posizione attuale in classifica.

Questi i risultati sugli altri campi:

Montesilvano-Avezzano 2-3, Capistrello-Renato Curi Angolana 2-0, L'Aquila- Giulianova 0-0, Lanciano- Pontevomano 3-1, Penne-Alba Adriatica 1-2, Spoltore- Bacigalupo 4-3, Torrese- Delfino Curi Pescara 0-0, Villa- Casalbordino 0-1, Cupello-Sambuceto 1-2

La classifica, Avezzano 28, Giulianova 26, L'Aquila 24, Torrese 23, Cupello 22, Lanciano, Alba Adriatica 21, Spoltore 20. Delfino Curi Pescara 18, Capistrello 17, Bacigalupo 16, Montesilvano 15, Sambuceto 14, Renato Curi Angolana 12, Casalbordino, Pontevomano 9, Penne 8, Villa 2. 14 nov 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1455

Condividi l'Articolo