Calcio. Biancazzurri strabilianti strapazzano il Benevento: 4-0 per il Pescara

PESCARA 4 BENEVENTO 0

Reti: 1’st Memushaj, 8’st e 30’st Machin, 47’st rig. Maniero

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo (1’st Kastrati), Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo, Busellato, Palmiero (34’st Bruno), Memushaj, Galano, Machin, Borrelli (25’st Maniero). In panchina: Campagnaro, Del Grosso, Brunori, Drudi, Pavone, Di Grazia, Zappa, Ingelsson, Bocic. All. Zauri

Benevento (4-4-2): Montipò, Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia, Insigne (31’st Vokic), Hetemaj, Viola, Improta (13’st Schiattarella), Sau (26’st Armenteros), Coda. In panchina: Manfredini, Gori, Del Pinto, Sanogo, Basit, Gyamfi, Di Serio. All. Inzaghi

Ammoniti: Borrelli, Busellato, Maggio, Tuia, Machin

Arbitro: Niccolò, Baroni di Firenze. Assistenti: Vittorio Di Gioia di Modena e Daniele Marchi di Bologna. IV Ufficiale: Marco D’Ascanio di Ancona

Il Pescara torna prepotentemente alla vittoria distruggendo, nel verso senso della parola, la capolista Benevento con il risultato di 4-0. Il punteggio, per nulla largo come potrebbe sembrare, ma giustoissimo per i biancazzurri, è arrivato al termine di una gara mostruosa da parte degli abruzzesi che hanno annullato la prima della classe dal primo all'ultimo minuto di gioco. E se pensiamo che il Benevento dall'inizio del campionato aveva subito solamente 3 gol, ci rendiamo conto della grandissima impresa dei ragazzi di mister Zauri (nella foto).

Il tecnico, criticato in settimana in lungo e in largo, grazie a questa gara scaccia i fantasmi di un possibile esonero nel migliore dei modi, ossia vincendo e convincendo. Partita da applausi per il Pescara che, dopo un primo tempo all'attacco e tante occasioni sprecate, sblocca il match pochi secondi dopo l'inizio della ripresa con Memushaj al termine di un'azione da urlo stile tiki taka. Pochi minuti dopo è Machin a buttarla dentro di testa e lo stesso centrocampista a chiudere la gara virtualmente con un contropiede esaltante. In pieno recupero arriva il poker dei biancazzurri con il rigore segnato da Maniero.

Difficile, prima dell'inizio della partita, ipotizzare una reazione così violenta da parte dei biancazzurri che in settimana avevano dovuto (giustamente) ascoltare le parole dure del presidente Sebastiani e dei tifosi che avevano fatto capire che a Pescara non si potevano continuare a fare figure barbine. Alla fine del match applausi per tutti e lo stesso Sebastiani a bordo campo accompagna col “5” il rientro negli spogliatoi dei giocatori, oggi davvero biancazzurri.

10’ Tiro cross di Masciangelo che non impegna più di tanto Montipò che blocca il pallone al centro della sua porta
25’ Super occasione per il Pescara che in contropiede fallisce un gol fatto: Masciangelo si invola con la possibilità di servire Galano al centro, ma prosegue nella galoppata e passa il pallone solo all'ultimo istante, e male, alle spalle di Galano che non può concludere a rete, facendo sfumare l'azione
38’ Ancora Pescara in attacco con un pallone conquistato da Bettella che irrompe a centrocampo, palla a Machin che la fa viaggiare verso Galano che prova il tiro a giro da buona posizione, ma la sfera è alta
40’ Ci prova Memushaj da fuori area, ma la sua rasoiata è out anche se di poco
43’ Incredibile opportunità nuovamente fallita dal Pescara con Machin che libera Memushaj sul lato corto dell'area di rigore, l'albanese non ci pensa due volte a metterla al centro per Borrelli che tocca sotto porta, ma la sfera esce dallo specchio
45’ Pescara sempre in area beneventana, ma il tiro cross di Machin non trova né lo specchio della porta di Montipò, né la testa di Galano sul secondo palo
1’st Goooooooooooooool del Pescara! Memushaj chiude un triangolo con Machin nel migliore dei modi, ossia piazzando il pallone con precisione alle spalle di Montipò :la palla batte sul palo e si insacca dopo uno scambio eccezionale da parte dei biancazzurri, tutto palla a terra! Vantaggio meritatissimo da parte del Pescara!
8’st Gooooooooooooooool del Pescara! Machin di testa corregge un cross di Ciofani, mandando il cuoio alle spalle di Montipò! Il cross di Ciofani viene leggermente alzato da Letizia in copertura, ma la testa di Machin è implacabile per il 2-0 del Pescara
12’st Miracolo di Bettella sulla linea di porta! Il difensore biancazzurro interviene in scivolata liberando la rete (collaborando con Scognamiglio) dopo il colpo di testa a botta sicura di Coda e a Kastrati superato si gioca il jolly con un intervento che vale esattamente come un gol!
18’st Memushaj ha l'opportunità di portare a 3 i gol del Pescara su calcio di punizione dal limite dell'area del Benevento, ma la sua parabola esce di pochissimo sul fondo! Bellissima comunque la punizione del centrocampista biancazzurro!
21’st Si vede anche il Benevento con un colpo di testa di Coda che passa alto sulla traversa di Kastrati
30’st Gooooooooooooooool del Pescara! Machin in contropiede vince il contrasto con Tuia e si invola verso la porta dopo una cavalcata da centrocampo, e nell'uno contro uno con Montipò lo trafigge inesorabilmente
33’st Pescara vicino al poker con il contropiede di Galano, ma il suo tiro sotto porta e in diagonale è neutralizzato da Montipò
37’st Hetemaj prova a colpire con un colpo di testa su cross di Letizia, ma il pallone è fuori
46’st Memushaj abbattuto in area beneventana: è rigore!
47’st Gooooooooooooooool del Pescara! Maniero non sbaglia dagli undici metri! 4-0 per il Pescara!

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 955

Condividi l'Articolo