Calcio. Acuto interno del Lanciano 1920: 2 a 1 contro il Pontevomano
GUARDA LE FOTO

Lanciano 2 Pontevomano 1

Lanciano Calcio 1920. Rossetti, Ruscitti (38pt Nikolla), La Barba, Cappelli (36st Floris), Marfisi (11st De Carlo), Fasoli, Salvallegra, Natale, Paravati (31st Lolli), Di Rocco (39st Illiano), De Santis. A disposizione Minerba, Flores FrancoNicolas, Di Pinto, Zela, Surugiu.Allenatore Giancarlo Oddi

Pontevomano. Farnese, Leonzi, D?ercole, Di Marco, Marcozzi, Palandrani, Di Francesco (30st Fidanza), Bolzan, Di Eleuterio, Francia, D'Orazio (14st Torre). A disposizione Pica, Campanile,Di Antonio, D'Alfonso, Di Domenico, Natali. Allenatore Walter Oddi

Arbitro Antonio Diella di Vasto
Reti  9’ pt Bolzan (P), 11 ‘pt Paravati, 45 ‘ pt Selvallegra

Arriva il primo successo stagionale per il Lanciano che batte il Pontevomano. Successo voluto soprattutto con il cuore e frutto di una reazione caparbia per lo svantaggio iniziale della gara. Il Lanciano avrebbe avuto anche altre occasioni per incrementare il suo bottino ma Di Rocco si è fatto ipnotizzare dall'estremo difensore del Pontevomano in più occasioni. Dall'altra parte anche il Pontevomano può recriminare, e solo un grande Rossetti ha negato, con due colpi di reni, il gol del pareggio alla formazione di mister Piccioni, decisamente “sfortunato” come lo stesso, ha teso a precisare nel dopo gara. Soddisfazione da parte di mister Oddi del Lanciano che nel finale della gara ha dovuto inventarsi tutto il reparto difensivo per portare a casa il risultato. Una vittoria - ha sottolineato Oddi - voluta dai ragazzi che hanno dimostrato di meritare e sudare la maglia, anche se a corto di preparazione.

Lanciano in campo con una maglia verde e Pontevomano in rosso. Riaprono le tribune del Biondi agli spettatori, e complice la bella giornata autunnale, una discreta cornice di pubblico, circa un centinaio, fa da cornice alla gara. Il Pontevomano, ancora a zero punti, scende in campo con lo spirito di chi cerca la vittoria e pressa il Lanciano nella sua metà campo, il primo acuto, però è di De Santis, oggi con la maglia numero 11, che al 4’ minuto tira un diagonale verso la porta difesa da Farnese, il tiro si spegne a lato. Al nono minuto il vantaggio del Pontevomano, con Bolzan, un bel fendente assestato con perizia balistica che raramente vediamo in questi campionati, e Rossetti incolpevole, non può far altro che raccogliere la palla in rete. Il Pontevomano gioca bene, e il Lanciano paga la poca esperienza in campo, ma non per questo demorde e Paravati ci mette una pezza. Siamo al minuto 11, il Lanciano usufruisce di un calcio di punizione qualche metro fuori area, la palla arriva in area, piccola mischia, la palla finisce a Paravati che la scaglia in rete, gol del pareggio e grande felicità per i rossoneri.

La gara è gradevole, e ci sono molti cambiamenti continui di fronte: al 25’ l'episodio che potrebbe cambiare la gara, Paravati viene atterrato in area e l'arbitro decreta il calcio di rigore, il capitano Marfisi si presenta sul dischetto, ma il suo tiro, forse troppo centrale, viene neutralizzato da Farnese. Sembra che il primo tempo sia avviato sul pareggio, quando, proprio allo scadere della prima frazione, il Lanciano raddoppia. Paravati (sempre lui!), tira verso la porta. Il portiere respinge ma non trattiene, sulla palla arriva Selvallegra che gonfia la rete. Raddoppio e sospiro di sollievo sulle tribune per come la gara si prospetta.

Alla ripresa della ostilità, il Pantevomano, come è logico, attacca e cerca il pareggio, anche se le occasioni più limpide saranno sui piedi di Dennis Di Rocco, che almeno in un paio di occasioni avrebbe le possibilità di segnare. La gara si fa anche nervosa, il Pontevomano vorrebbe un calcio di rigore, ma la bandierina alzata dal segnalinee dice che l'azione è viziata da fuorigioco. Dopo numerose proteste l'arbitro mostra il cartellino rosso a mister Piccioni e una manciata di minuti dopo è costretto ad espellere anche Torre, reo di una entrata in scivolata su Cappelli, costretto a sua volta ad uscire dal rettangolo di gioco. Al 90’ potrebbe arrivare la beffa per i rossoneri, ma Rossetti nega il gol del possibile pareggio. Triplice fischio finale e prima “hola” stagionale: gara finita! Mente a mercoledì, per il primo turno infrasettimanale, si gioca contro la Bacigalupo Vasto Marina, in terra aragonese.

Questi i risultati delle gare:
hieti- Bacigalupo 3 – 0, Avezzano – Alba Adriatica 0 -1, Delfino Flacco – Capistrello 2 – 0, L'Aquila – Spoltore 3 – 0, Lanciano – Pontevomano 2 – 1, Penne – Nereto 0 – 1, Renato Curi -Nerostellati 2 – 2, Sambuceto – Casalbordino 1 – 0, Villa – Torrese 1 – 0, Cupello – Acqua e Sapone 3 – 1

La classifica
L'Aquila 9, Delfino Flacco 7, Cupello 7, Chieti 6, Nereto 6, Sambuceto 6, Renato Curi Angolana 5, Nerostellati 5, Alba Adriatica 5, Avezzano 4, Acqua e Sapone 4, Capistrello 4, Lanciano 4, Casalbordino 3, Villa 3, Penne 2, Spoltore 1, Torrese 1, Bacigalupo 0, Pontevomano 0

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 826

Condividi l'Articolo