Lanciano Calcio. Ora si spaccano pure i tifosi

Il gruppo Anxa Rebel si dissocia dal comunicato di alcuni giorni fa fatto a nome di “Curva sud Ezio Angelucci” e rivendica la propria autonomia nei confronti degli altri gruppi (frentani non tesserati e lancianesi) organizzati della curva.

Lo fa attraverso la divulgazione di un proprio volantino. Anxa Rebel è il gruppo più numeroso in curva: ha una propria sede sociale ed è impegnato in iniziative volte al sociale. Significa che la tifoseria è divisa sulla questione Lanciano Calcio e, dopo la presa di posizione del Comune, ecco che si aggiunge un nuovo tassello ad una ingarbugliata vicenda.

"Utilizzare come firma “Curva Sud Ezio Angelucci” - scrive Anxa Rebel - è una mancanza di rispetto verso chi come noi e tanti altri, anima la curva sud Ezio Angelucci, cantando, saltando, gioiendo e soffrendo al fianco dei giocatori ogni volta che scendono sul campo dello Stadio Guido Biondi e altrove.... Noi, pur rimanendo sempre presenti in quella curva, non ci riconosciamo nelle parole che ci vengono messe in bocca. Appropiarsi di un nome collettivo, una dicitura che racchiude tutti i gruppi ultras, senza che ci sia un consenso unanime al riguardo, è un comportamento che riteniamo inadeguato, divisivo e infantile. A maggior ragione se pensiamo a ciò che il nostro caro presidente Ezio Angelucci ci ha insegnato: fare di tutto per essere uniti nel sostenere il Lanciano. Non è così che si onora una lezione tanto importante. Da parte nostra non verrà mai meno il supporto per il Lanciano che ci contraddistinto sin dalla nostra formazione, tuttavia non siamo un gruppo nato per fare finta di nulla di fronte a ciò che riteniamo sbagliato; segniamo che il limite è stato superato e perciò, da oggi, le relazioni con gli altri gruppi inizieranno ad essere diverse da prima. Non rinunciamo ai nostri valori e siamo determinati a portarli avanti dritti per la nostra strada".  19 gen. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1213

Condividi l'Articolo