Coronavirus. Abruzzo. 'Per ridurre pressione su ospedali, servirsi delle cliniche private'

Emergenza coronavirus. "Per ridurre l’attuale pressione sui presidi ospedalieri pubblici" il presidente della Regione, Marco Marsilio, con ordinanza di oggi, la numero 95, dice alle Asl di implementare "il coinvolgimento delle case di cura private accreditate dalla Regione Abruzzo".

Le autorizza "ove necessario a decongestionare i nosocomi pubblici" e ad "avvalersi delle case di cura private per l’assistenza dei pazienti Covid-19 necessitanti di ospedalizzazione ma non bisognevoli di trattamenti di terapia intensiva o sub intensiva". La "presa in carico" di quest malati dovrà essere decisa "in raccordo con il referente sanitario regionale per le Emergenze (Rsr), in ossequio alle vigenti disposizioni nazionali e regionali".

Le "prestazioni" alle cliniche private, che dovranno indicare il numero dei posti letto riservati agli infetti da coronavirus, "saranno remunerate nei limiti e nel rispetto dei tetti di spesa per l’annualità 2020; saranno fatturate separatamente e dovranno recare, in oggetto ed al campo della fattura elettronica “riferimento amministrazione”, il codice “Cov-20” ". La "presa in carico dei pazienti Covid 19" da parte dei privati "dovrà avvenire nel rigoroso rispetto di tutte le vigenti misure atte ad evitare la diffusione del contagio".   30 ott. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 814

Condividi l'Articolo