GUARDA LE FOTO

La nuova Giunta regionale c'è. L'intesa, nel centrodestra per la formazione dell'esecutivo, che verrà ufficializzato ad ore, è stata raggiunta ieri. La quadra è stata trovata a L'Aquila, a palazzo Silone, sede della Regione, al termine di un summit durato oltre tre ore, tra il presidente, Marco Marsilio, ed i coordinatori dei partiti della coalizione: Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo per la Lega, Nazario Pagano di Forza Italia, Etel Sigismondi per Fratelli d’Italia e Gianluca Zelli per Azione Politica. L'assetto è di quattro assessori, tra cui il vice presidente e il posto di esterno, alla Lega, che con il suo 27,5 per cento e 10 consiglieri regionali eletti, avrà la maggioranza anche in Giunta, come chiesto senza tentennamenti dai vertici regionali e nazionali, tra cui lo stesso Matteo Salvini; un assessorato a ciascuno a Forza Italia (9,07 per cento e tre consiglieri), che avrà anche la presidenza del Consiglio regionale e il sottosegretario alla presidenza della Giunta, e uno a Fratelli d'Italia, che ha già il presidente. Si tratta quindi, come prevedibile, di una Giunta a trazione leghista. 

Un parto non indolore per l'abbandono della riunione da parte del coordinatore della civica Azione Politica (3,47 per cento e un consigliere), il patron di Humangest, Gianluca Zelli, contrariato per l'esclusione dall'esecutivo. Ad un certo punto è uscito, si è rimesso in macchina ed è andato via.

I nuovi assessori? Sul fronte Lega Emanuele Imprudente sarà il vice presidente della Giunta. A lui andrà certamente la delega all’Agricoltura e potrebbe non essere l'unica. Il Carroccio punterà su Nicoletta Verì, eletta a Pescara, per la sanità; su Nicola Campitelli, primo nel collegio di Chieti, per l’Urbanistica. Fin qui gli interni. Per quanto riguarda l’esterno, il favorito è Piero Fioretti, coordinatore teramano, a cui andrebbe la delega sulle Politiche del lavoro. Ma in lizza c'è anche Gianfranco Giuliante. A Guido Liris, Fdi, dovrebbe spettare Programmazione e bilancio. Per Forza Italia l’assessore dovrebbe essere Lorenzo Sospiri, con la delega a Infrastrutture e Trasporti. Mauro Febbo sarà il presidente del Consiglio; Umberto D’Annuntiis il sottosegretario alla Giunta. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 484

Condividi l'Articolo

Articoli correlati