E Lanciano propone 'Progress', la Fiera del lavoro

Come cercare un lavoro, sostenere un colloquio e come preparare un curriculum vitae.

E poi incontri diretti con le aziende, sapere cosa cercano, colloqui di selezione, orientamento e formazione, quindi inclusione sociale. Tutte le risposte a chi cerca occupazione le darà la nuova rassegna di Lancianofiera, polo fieristico d’Abruzzo, dove il 7 e 8 ottobre prossimi si svolgerà "Progress, Fiera del lavoro, del sociale e della formazione".

Evento illustrato stamani dal presidente uscenteFranco Ferrante. “Non è una manifestazione commerciale ma di servizio – ha detto Ferrante -. Ringrazio il Centro per l’impiego di Lanciano che ha dato un contributo fondamentale all'organizzazione di questa rassegna, la prima in Abruzzo. Mi auguro che diventi un appuntamento annuale proprio per la sua concreta efficacia. E' una rassegna dedicata al mondo del lavoro, in tutte le sue sfumature e complessità. Tutti gli interessati avranno la possibilità di contatti e confronti diretti con imprese, agenzie del lavoro e cooperative sociali. Una particolare attenzione sarà riservata a chi vive una condizione di disagio e disabilità e quindi hanno maggiori difficoltà a trovare un'occupazione, spazio perciò all’inclusione".

Per l’assessore regionale alle Attività produttive e sviluppo economico, Daniele D’Amario: “Questa fiera può tradursi in un patto di lavoro per il territorio, è davvero importante mettere insieme tutti i soggetti che operano nel pubblico e nel privato per favorire conoscenze ed occupazione, soprattutto per i giovani. Credo sia determinante la formazione, avere quindi competenze specifiche così come viene richiesto da imprese e industrie”. Il sindaco di Lanciano Filippo Paolini ha sostenuto: “Credo che soprattutto i ragazzi abituati ad altri tipi di approccio, abbiano bisogno di un luogo dove potersi confrontare con il mondo del lavoro, di sapere come prepararsi e come stilare un curriculum. Si tratta di un'occasione che spero non si lasceranno sfuggire perché ci sono opportunità concrete di trovare un lavoro o di decidere il proprio orientamento. Questo tipo di fiera può essere utile a trattenere i giovani, evitiamo che la nostra regione si spopoli, si può lavorare anche qui senza dover necessariamente emigrare in altri luoghi, ma bisogna essere preparati”. 

Infine Giuseppe Marco Litta, direttore dell'area Centro-Est di Bper Banca, socia di Lancianofiera: “Si tratta di una manifestazione dagli obiettivi lodevoli, che punta a creare, attraverso incontri, convegni, selezioni, opportunità di confronto specie per i giovani e per le persone meno avvantaggiate. L'auspicio è che questa iniziativa funzioni e che sia di aiuto concreto per chi fa fatica a trovare la propria strada, noi siamo da sempre vicini alla fiera e al tessuto imprenditoriale e industriale del territorio”. 02 set. 2022

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1244

Condividi l'Articolo