San Vito. Via plastica e rifiuti dal Turchino: arrivano gli studenti della 'Mazzini' di Lanciano
GUARDA LE FOTO

Un fiume di studenti in riva al mare. Buste di immondizia, palette e tanta passione per rimuovere i rifiuti lasciati dai turisti. Ci hanno pensato i ragazzi delle classi seconde della scuola media “Giuseppe Mazzini” di Lanciano (Ch), in collaborazione con la locale sezione di Legambiente Gaia, nei giorni scorsi, a ripulire la spiaggia di Calata del Turchino di San Vito Chietino.

Plastica à gogo, rifiuti ingombranti erano purtroppo in pianta stabile, a fine stagione, sulla spiaggia. E meno male che l’abnegazione degli insegnanti non muore mai, anno dopo anno… ed allora anche quest’anno all’interno dell’iniziativa “Puliamo il Mondo, per un clima di pace” gli alunni, accompagnati dai docenti del dipartimento di matematica, scienze e tecnologia, si sono occupati della raccolta di rifiuti abbandonati. Incuria, inciviltà, trascuratezza avevano trovato un tranquillo luogo di riposo sull'arenile. Al sole non c’erano più bagnanti, ma rifiuti che nessuno avrebbe fatto traslocare da lì. Mareggiate permettendo. 

Per l’educazione ambientale, il rispetto del territorio, dell’altrui cosa, da diversi anni l’Istituto comprensivo “Mario Bosco”, come scuola sostenibile, aderisce alle svariate iniziative di “Sostenibilità ambientale” promosse da associazioni ed enti presenti sul territorio.

" "Puliamo il Mondo" è una campagna globale che parte dal locale. A San Vito, i più giovani sono tornati a confrontarsi con la tutela del loro territorio, che è al centro della loro qualità della vita. E qui sulla Costa dei Trabocchi l'attenzione al territorio ha oggi un valore ulteriore, perché siamo in attesa della fruizione definitiva di un'infrastruttura, la Via Verde, che potrà permettere alle generazioni future di crescere dentro una direzione di sostenibilità trasversale, economica e sociale", ha detto Giuseppe Di Marco, presidente Legambiente Abruzzo.

Da premettere che dal 2018, inoltre, la scuola “Mazzini” è diventata scuola associata alla Rete Aspnet U.N.E.S.C.O. e dallo scorso anno scolastico aderisce al Piano RiGenerazione Scuola – secondo pilastro: rigenerazione dei comportamenti per raggiungere anche l’obiettivo 4.7 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile: “Garantire entro il 2030 che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile”.

Paola Marrollo, Legambiente Lanciano, è soddisfatta dell’iniziativa: “E' la conferma che il coinvolgimento dei più giovani alle campagne ambientali porta frutto”.

Il progetto si è concluso con la visita al trabocco “Turchino” del vate D’Annunzio. L’auspicio della dirigente scolastica Mirella Spinelli, degli insegnanti e delle associazioni del territorio è che queste iniziative possano indurre i ragazzi, nonché gli adulti di domani, ad assumere comportamenti sempre più rispettosi dell’ambiente e della natura.

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 848

Condividi l'Articolo