"Ora tutelare gli interessi del territorio": è l'obiettivo di sedici sindaci del Sangro-Aventino che hanno dato vita ad un'associazione che si occuperà di affrontare le problematiche relative ai laghi artificiali di Bomba e Casoli (Ch), che hanno bisogno di essere dragati: ma l'Acea, che ha la concessione, si è rifiutata di farlo. (PER SAPERNE DI PIU' LEGGI QUI)   13 mag. 2021

Video a cura di Massimiliano Brutti

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1779

Condividi l'Articolo