In pochi giorni raccolti alimenti, coperte, vestiti, medicinali.

E' in partenza da Lanciano (Ch) il primo tir pieno di beni di prima necessità diretto ai confini dell'Ucraina. "In una manciata di giorni - spiega Iryna, cittadina ucraina che vive a Fossacesia (Ch) e che si è mossa, per questa iniziativa, con altri connazionali - abbiamo raccolto tanto materiale; siamo stati inondati di pacchi e scatole di ogni genere, anche per i bambini. C'era la fila per donarci aiuti che abbiamo smistato e classificato, anche con indicazioni in lingua ucraina. Non ce l'aspettavamo, ed è una solidarietà che scalda il cuore. Siamo anche contenti che l'Ucraina faccia il proprio ingresso in Europa". 

Questa sera catena umana per caricare sacchi e pacchi sul tir. In azione tanti volontari, di ogni nazionalità, ragazzi anche stranieri, e in campo, tra gli altri, le onlus Agape, Elopp e Avo. 01 mar. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2221

Condividi l'Articolo