Linea ferroviaria Adriatica "spezzata" in due, in Abruzzo, a causa del deragliamento, la scorsa notte, alle 4.07, di alcuni vagoni di un treno merci, sulla tratta compresa tra Torino di Sangro e Fossacesia, in provincia di Chieti.

Il convoglio, di Mercitalia, trasportava furgoni Ducato e si trovava in prossimità della stazione di Fossacesia, distante qualche chilometro. Era diretto in Campania.

All'improvviso due carri sono usciti dalla strada ferrata e si sono adagiati su di essa, in un punto situato in una zona boscosa, vicino alla riserva regionale naturalistica "Lecceta" di Torino di Sangro. Sul posto sono al lavoro i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e la Polfer, in collaborazione con la Protezione civile.

Diversi i treni che si sono ritrovati bloccati a causa dell'interruzione, che va da Pescara a Termoli (Cb): i passeggeri sono stati fatti scendere e trasferiti sugli autobus. Mentre tanti convogli che dovrebbero andare da Nord a Sud dell'Italia, da Milano a Lecce ad esempio, sono stati deviati su altre linee, con ritardi e gravi disagi, o sono stati cancellati. Ci vorrà molto tempo prima che la linea ferroviaria possa essere liberata. (ore 11.30)

Alle ore 18 la tratta non è ancora stata liberata, con decine di treni soppressi in tutto lo Stivale. 12 mag. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

Video di MASSIMILIANO BRUTTI

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI

totale visualizzazioni: 12330

Condividi l'Articolo