Pescara. Lite, urla e sangue: un ferito in un bed&breakfast

Lite in un bed&breakfast in viale Bovio a Pescara e arriva la polizia. Il fatto questa mattina, intorno alle 8.

A sentire le urla provenire dalla struttura ricettiva è stato un vicino che ha notato macchie di sangue sul muro esterno, sotto una finestra. Così ha chiamato il 113. Gli agenti, entrati nella stanza, hanno trovato C.R. di 22 anni e D.G.M, di 35, entrambi di Pescara, noti alle forze dell'ordine per i loro precedenti e che da una decina di giorni avevano preso alloggio nella struttura. Uno dei due presentava vistose ferite da taglio in varie parti del corpo, soprattutto sulla mano sinistra, ed era sporco di sangue: si è giustificato dicendo di essersi autolesionato durante la discussione.

La Volante ha fatto trasportare il ferito in ospedale ed ha accompagnato in questura l’altro uomo. Sono in corso accertamenti per ricostruire l’accaduto. Entrambi si sarebbero scagliati contro gli agenti che, per fermarli, hanno dovuto far ricorso allo spray al peperoncino. Sul posto sono intervenute due ambulanze del 118.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 896

Condividi l'Articolo