Ortona. Tirano sassi dalla Passeggiata Orientale e centrano auto: 5 adolescenti denunciati
GUARDA LE FOTO

Tiravano calci ai sassi, lanciandoli dalla balconata della Passeggiata Orientale di Ortona (Ch). Un divertimento che ha rischiato di causare una tragedia.

Per questo cinque adolescenti sono stati denunciati alla Procura per  i minorenni dell’Aquila, dai carabinieri della compagnia di Ortona, per getto pericoloso di cose e danneggiamento aggravato.  

Qualche pomeriggio fa si sono organizzati per un insolito passatempo, quello di scagliare pietre dalla panoramica balconata e così hanno centrato una Smart in transito sulla sottostante via Marina. Alla guida c'era una ragazza che è rimasta solo per caso illesa perché un sasso, dopo aver spaccato il tetto in vetro, è stato bloccato, insieme alle schegge, dalla tendina parasole. Comunque nella macchina, nel piccolo abitacolo della due posti tedesca, sono finiti più sassi. 

Dalle verifiche svolte dai militari del Nucleo operativo e radiomobile è emerso che un gruppetto di teen ager, tra i 16 e i 17 anni, si era messo a calciare, quanto più lontano possibile, dalla balconata, i ciottoli prelevati dal vicino monumento ai Caduti del mare. "L’insana trovata  - evidenziano le forze dell'ordine - ha innescato una fitta sassaiola con una delle pietre che ha semidistrutto la piccola  vettura. La giovane alla guida, nonostante il colpo con i frammenti di vetro, è riuscita a mantenere il controllo dell’automobile e a fermarsi in sicurezza.

La comitiva, resasi conto di quanto avvenuto per il rumore del vetro infranto, si è subito dileguata, consapevole della bravata. Le indagini sono state subito avviate e, con la visione delle registrazioni delle telecamere di vigilanza comunali e grazie a diverse testimonianze raccolte nei giorni seguenti sul posto, uno alla volta i ragazzi sono stati identificati. Messi di fronte all’evidenza dei fermo immagine, alcuni hanno ammesso le loro responsabilità e, senza però volersi giustificare, anche specificato di non aver considerato di poter provocare un danno ed un pericolo così gravi perché in fondo per loro era un semplice gioco ideato sul momento. 29 ott. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto la vettura danneggiata e i carabinieri

totale visualizzazioni: 1302

Condividi l'Articolo