Picchiava e minacciava la madre. Arrestato un uomo di Perano

Botte e ingiurie alla madre, che minacciava anche di uccidere. Per questo un uomo di Perano (Ch) è stato arrestato, nella tarda mattinata di oggi, dai carabinieri della stazione di Archi e dai militari del Nucleo operativo e Radiomobile di Atessa (Ch).

A finire in carcere, per il reato di maltrattamenti in famiglia, G.D.R., di 46 anni. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dalla Procura di Lanciano (Ch). L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Lanciano.

I militari, nel corso di indagini, grazie anche alle intercettazioni, hanno acclarato l’esistenza, nelle ultime settimane, di un vero e proprio clima di terrore all’interno dell’abitazione in cui l'anziana donna viveva con il figlio aguzzino.

La signora, di 87 anni, stando a quanto accertato, è stata "costantemente ingiuriata e disprezzata, oltre che più volte minacciata di morte". Veniva picchiata e spesso la vedevano in giro piena di lividi e lei raccontava di essere caduta. Era tanto spaventata che subiva in silenzio, senza denunciare i fatti, "patendo - dicono le forze dell'ordine - anche violenze fisiche, oltre che vere e proprie umiliazioni e prevaricazioni".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4632

Condividi l'Articolo