Lanciano. Botte e minacce alla madre per i soldi per la droga: arrestato

Picchia la madre per ottenere da lei soldi per comprare la droga.

Con le accuse di maltrattamenti aggravati, minacce ed estorsione, il gip Massimo Canosa, su richiesta della Procura, ha firmato l’ordinanza cautelare in carcere per F.P., 46 anni, di Lanciano (Ch), difeso dall’avvocato Vincenzo Menicucci.

L’arresto è giunto  a conclusione delle indagini portate avanti dagli agenti del commissariato di Lanciano. Secondo le accuse l’uomo avrebbe maltrattato la mamma per ottenere denaro per acquistare stupefacenti di cui fa uso e così diveniva violento e manesco.

Ripetute violenze anche contro altri familiari per lo stesso motivo. Per racimolare contanti avrebbe inoltre venduto suppellettili di casa e personali della mamma. Le richieste di soldi erano continue e al rifiuto la madre veniva minacciata pesantemente, pure di morte; inoltre  le sferrava pugni e calci su tutto il corpo e forti spintoni contro le pareti di casa. Le ha persino puntato contro un coltello alla gola e ha minacciato di pungerla con la siringa con la quale si iniettava la droga. Donna sottoposta a vessazioni e umiliata per 6 mesi. 07 ott. 2021

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2258

Condividi l'Articolo