Blitz della Finanza all'Ater di Lanciano: la Procura indaga sugli incarichi

Incarichi all’Ater di Lanciano (Ch), c'è un'inchiesta della magistratura. 

La Procura ha aperto un fascicolo dopo che sul tavolo dei magistrati sono giunte  segnalazioni e denunce. Ieri mattina blitz della della Guardia di Finanza nella sede principale e legale di Viale delle Rimembranze dell'Agenzia territoriale per l'edilizia residenziale dove sono stati prelevati incartamenti e documenti. Al momento non ci sarebbero indagati.

Il controllo delle Fiamme Gialle, da parte del comando provinciale di Chieti, coordinato dal colonnello Michele Iadarola, e della compagnia di Lanciano, retta dal capitano Domenico Siravo, mira a verificare se ci siano state o meno  procedure anomale nello scegliere i professionisti necessari a seguire i numerosi progetti del programma di ammodernamento che l'Ater ha posto in atto.

Gli incarichi attribuiti sarebbero diversi, tanto per le progettazioni sul bonus 110 che la scelta dei Rup, il responsabile unico del procedimento, che secondo la legge italiana, è una figura di notevole importanza nell'ambito di un procedimento amministrativo nel nuovo codice dei contratti pubblici.

L’indagine, coordinata dal procuratore capo Mirvana Di Serio, è alla fase embrionale. Gli atti prelevati all’Ater devono essere ora attentamente analizzati per verificare se l’intero iter sulla scelta degli incarichi professionali esterni siano stati regolari. L’analisi del carteggio prelevato, sui cui ci sarebbero state osservazioni, serve adesso a meglio inquadrare i contenuti delle segnalazioni giunte, sia alla stessa Finanza che alla Procura. Bocche cucite da parte degli investigstori. 

L’Ater di Lanciano, competente anche su Vasto, è nata 104 anni fa ed è stata la prima in Abruzzo, prima che ancora che le leggi nazionali ne stabilirono la creazione in tutta Italia. In questi anni sono stati annunciati, dal presidente Fausto Memmo e dal direttore generale Giuseppe D’Alessandro, 15 di milioni di euro di investimenti fino al 2024, di cui 8 col Pnrr, per realizzare nuovi alloggi, oltre che ammodernare il patrimonio esistente, forte di 2.200 alloggi e 150 locali commerciali.  17 mag. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 9502

Condividi l'Articolo