In vacanza in Abruzzo, abbandona la madre invalida che muore di stenti: figlia arrestata

Se n'è andata in vacanza, lasciando sola la madre invalida, che nel frattempo è morta di stenti. Ora la figlia è stata arrestata.

I carabinieri della compagnia di Monterotondo, al termine di una complessa attività di indagine, coordinata dalla Procura di Tivoli, guidata da Francesco Menditto, ex procuratore di Lanciano (Ch), hanno eseguito il fermo nei confronti di una 49enne. La donna è indiziata di aver abbandonato la mamma 84enne, invalida e non autosufficiente, deceduta dopo alcuni giorni, per stenti.

Gli accertamenti hanno avuto inizio con il rinvenimento della salma dell'anziana nella mattina del 12 giugno scorso. I militari della stazione di Montelibretti si erano recati nel domicilio dell'indagata per la notifica di un atto. Giunti nell'abitazione, non ricevendo alcuna risposta e insospettiti da un terribile odore proveniente dall'appartamento, hanno deciso di entrare. Hanno quindi effettuato una verifica del perimetro della casa e trovato una finestra aperta che ha permesso loro di accedere all'interno.

I carabinieri hanno trovato il cadavere della pensionata riverso a terra: a coprirla parzialmente un solo lenzuolo. Sul posto è intervenuto il medico legale che ha confermato che il decesso era da far risalire ad alcuni giorni prima. Le ulteriori verifiche hanno portato dritto alla figlia, convivente, deputata all'assistenza dell'anziana, sulla quale sono stati raccolti gravi elementi indiziari in ordine al fatto che, invece di accudirla, se n'era andata in ferie, in Abruzzo, al mare, insieme ai due figli minorenni, senza prestare le dovute cure alla madre, così abbandonata a se stessa, senza cibo né acqua e senza alcun telefono cellulare per poter chiamare i soccorsi.

La donna deve rispondere di abbandono di persona incapace, condizione a seguito della quale l'anziana è deceduta. La 49enne è stata rinchiusa a Rebibbia, poi il gip del tribunale di Tivoli ha convalidato il fermo e disposto gli arresti domiciliari. 18 giu. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2757

Condividi l'Articolo