Covid. 5mila nuovi casi in Abruzzo, mai così tanti. A Lanciano oggi chiuso Ufficio anagrafe

Sono 5.061, di età compresa tra 1 e 99 anni, i nuovi positivi al Covid in Abruzzo e portano il totale dall’inizio della pandemia a 118.779. Dei positivi odierni, 4.355 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Si contano altri tre decessi: una 94enne della provincia di Teramo, una 88enne della provincia di Pescara e una terza vittima che risale ai giorni scorsi. il numero dei morti sale a 2.648.

Gli attualmente positivi (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 28.367 (+4664 rispetto a ieri): 216 pazienti (+22 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 23 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 28.128 (+4.641 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1.990 tamponi molecolari (1.745.168 dall’inizio dell’emergenza) e 36.170 test antigenici (1.900.202).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 13.26 per cento.

Del totale dei positivi, 27.270 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+726 rispetto a ieri); 31.318 in provincia di Chieti (+1.859); 28.741 in provincia di Pescara (+1.236); 29.341 in provincia di Teramo (+1.001); 1.278 fuori regione (+99) e 831 (+139) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

A Lanciano (Ch) sono attualmente 521 i positivi, di cui 83 di età tra 0 e 18 anni. Diversi i bar chiusi e le attività ferme a causa del coronavirus e questa mattina stoppata l'attività degli uffici Anagrafe, Protocollo e  Stato civile, al primo piano del municipio, dove è stata effettuata la sanificazione dei locali. Questo perché c'è un positivo. Tutti sono stati mandati via.

E in Comune, a causa del coronavirus, ci sono settori, come quello delle Finanze, ma non è l'unico, in difficoltà, perché sguarniti per via di dipendenti no vax che, per le norme del Governo, sono costretti a casa. 04 gen. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5051

Condividi l'Articolo