Coronavirus.  Abruzzo. 'Variante Omicron?  Elevata trasmissibilità, ma non maggiore patogenicità'

"Non dobbiamo fasciarci la testa ed essere allarmistici. Dai primi dati che abbiamo, sembra che Omicron, o variante sudafricana, non abbia una patogenicità maggiore rispetto alle altre varianti. La differenza sta nella più elevata trasmissibilità, cioè si muove più celermente. Questo, ripeto, dai primi dati: risposte più precise ne avremo nei prossimi 15 giorni".

Così Nicola D'Alterio, direttore generale dell'Istituto zooprofilattico dell'Abruzzo e del Molise, con sede a Teramo.

"In ogni caso - dice D'Alterio - non troverà terreno fertile in Italia, dato che la popolazione è quasi completamente vaccinata. Le varianti Alfa e Delta, senza vaccino si sono diffuse rapidamente, ma già la variante Delta Plus, arrivata la scorsa estate, con il 70 per cento della popolazione vaccinata, non ha attecchito: quindi bisogna accelerare con le terze dosi". 29 nov. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 817

Condividi l'Articolo