Coronavirus. Abruzzo sempre più giallo, solo due comuni... in rosso. Oggi più di 11mila vaccini somministrati

Abruzzo sempre più... giallo. Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha presieduto la riunione dell’Unità di Crisi, che si è svolta oggi a L’Aquila, per analizzare le misure da adottare, dopo l’analisi dell’andamento epidemiologico settimanale, attraverso la nuova ordinanza, la numero 27 del 29 aprile, che entrerà in vigore dalla mezzanotte di oggi.

Una settimana che ha visto l’indice Rt scendere ulteriormente rispetto a quella scorsa, da 0,84 a 0,78, in attesa di ufficializzazione da parte dell’Unità di crisi nazionale. Cala l’occupazione dei posti letto in ospedale sempre più vicina alla percentuale del 20%.
"La prima settimana dell’Abruzzo in zona gialla – dice Marsilio – ha mostrato segnali positivi riguardo all’andamento dei contagi e il comportamento corretto dei cittadini. Il numero dei positivi si abbassa ulteriormente, anche se si continuano a monitorare alcune situazioni, a cominciare da alcune scuole dove si sono registrati focolai che sono stati immediatamente isolati". Per il resto rimangono solo due comuni in tutta la regione, San Pio delle Camere e Barisciano, in... rosso. Tutti gli altri torneranno in zona gialla a partire da domani.

"Per quanto riguarda i vaccini – sottolinea Marsilio – oggi era una giornata campale perché il commissario Figliuolo e il Governo hanno chiamato a raccolta tutta l’Italia alla sfida di raggiungere e superare la quota di 500.000 vaccinazioni giornaliere. In Abruzzo l’obiettivo era 11.000 e già nel corso della nostra riunione, prima della chiusura dei punti vaccinali abbiamo raggiunto 11.300 cittadini vaccinati. L’Abruzzo ha fatto la sua parte, ha contribuito, anche con un piccolo margine positivo al raggiungimento di questa soglia importante. E’ la dimostrazione che più vaccini ci danno più riusciamo a farne". 29 apr. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1063

Condividi l'Articolo