Coronavirus. Casi in aumento a Fossacesia e Santa Maria Imbaro. A Mozzagrogna stop mense

Salgono a 20 i casi di coronavirus a Santa Maria Imbaro (Ch).

E’ preoccupato il sindaco del piccolo centro, Maria Giulia Di Nunzio, in stretto contatto con la  Asl di Lanciano Vasto Chieti.  I casi, fino al 10 dicembre risultavano 9; l’11 ne erano 19; mentre oggi si aggiunge un nuovo contagiato. "I nuovi positivi - afferma il primo cittadino - sono stati contattati e, in generale, si trovano in discrete condizioni di salute; alcuni hanno avuto la febbre, altri sintomi influenzali e qualcuno è asintomatico. Sono continuamente monitorati dalla Asl, dai loro medici di base, e da me, che non li abbandono. Purtroppo  una persona è stata costretta al ricovero ospedaliero per un improvviso peggioramento delle condizioni di salute; al momento è stabile. Sfortunatamente viene colpita soprattutto la popolazione compresa nella fascia di età 0 - 18 anni. In molti casi, è sufficiente che ci sia un componente positivo all'interno della famiglia che il contagio si allarga a tutti. La vaccinazione - prosegue - attualmente è l'unica arma che abbiamo a disposizione per combattere il Covid, per salvaguardare la nostra salute e quella di tutti gli altri. Cerchiamo di fare fronte comune contro questa pandemia, combattendola insieme, dimostriamoci tutti consapevoli e determinati".

Nel fine settimana ci sono stati screening sugli studenti in diversi centri. A Lanciano (Ch) controlli sui bimbi dall'asilo alle medie, da 3 a 12 anni: 1.134 i tamponi effettuati, due i positivi. complessivamente, nella città frentana sono stati riscontrati, alla data di ieri, 147 positivi, di cui 61 di età compresa tra 0-18 anni. Circa 700 i test effettuati sabato e domenica ad Atessa (Ch), sui ragazzi dalle elementari alle superiori e non è stato trovato nessun positivo. A Torricella Peligna, invece, tra gli scolari scovati tre positivi. 

Peggiora la situazione a Mozzagrogna (Ch) dove da domani, 14 dicembre, sarà sospesa la mensa scolastica. E domani e mercoledì, dalle 15 alle 19, screening sugli studenti nella struttura polivalente "La Fonte".

Situazione delicata pure a Fossacesia (Ch), dove i positivi salgono a 72: ai 57 dei giorni scorsi, infatti, se ne sono aggiunti altri 15. Qui, sabato scorso, è stata alta l’adesione alle vaccinazioni, all’interno della palestra polivalente di Via Primo Maggio: 514 le dosi di Moderna somministrate a cittadini di Fossacesia, Mozzagrogna, Santa Maria Imbaro e Rocca San Giovanni. Ad oggi, a partire dall’aprile scorso,  in 5.300 hanno raggiunto l’hub di Fossacesia per il vaccino. "Siamo ottimisti per l'adesione alle vaccinazioni -  dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, - però non possiamo ancora abbassare la guardia". 13 dic. 2021
 
Linda Caravaggio
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 5175

Condividi l'Articolo