Ucraina. 'Diamo una mano alla pace': flash mob nelle scuole d'Abruzzo sulle note di John Lennon
GUARDA LE FOTO

Studenti in piazza per lanciare un messaggio contro la guerra portata in Ucraina dalla Russia di Putin. Dalle voci dei bambini e dei ragazzi, parole, gesti e colori come inno alla pace e l’appello per il no alle armi.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

L'iniziativa è partita dalla rete "NetSchool for peace", promossa da diverse scuole dell'Abruzzo: Istituto comprensivo di Castiglione Messer Marino-Carunchio, comprensivo "Gabriele D’Annunzio" di San Vito Chietino, comprensivo di Tornareccio, comprensivo "Gabriele D’Annunzio" di Lanciano, comprensivo di Navelli, comprensivo di Paglieta "Benedetto Croce", comprensivi di Orsogna e di Fossacesia. Centinaia di bimbi e adolescenti sono stati, quindi, nelle scorse ore, protagonisti di un flash mob, supportato anche dall’Ufficio scolastico regionale, dal titolo "Diamo una mano alla pace", in cui, è stato cantato e interpretato il brano "Give peace a chance" di John Lennon.

"In questi giorni di guerra - dice Anna Paolella, dirigente scolastica del comprensivo di Castiglione Messer Marino-Carunchio, scuola capofila del progetto - con i colleghi abbiamo pensato di costituire una rete in forma stabile e duratura, finalizzata allo sviluppo di una serie di iniziative dal basso, dalle scuole, quindi. Ci siamo attivati e abbiamo ricevuto già tante adesioni, anche dalle Marche, dal Piemonte, dalla Lombardia: tutte le scuole di ogni ordine e grado possono aderire alla rete creata".

A Fossacesia (Ch), in occasione del flash mob, è stato realizzato il video "La parola ai bambini" loro… liberi di esprimere le proprie opinioni e il proprio dissenso per questa dolorosa e violenta guerra. A Rocca San Giovanni le classi del plesso scolastico “Ericle D’Antonio” si sono radunate nel giardino comunale. A San Vito Chietino hanno detto no al conflitto con cartelloni, fiori, arcobaleni e con peluche. A Lanciano (Ch) coinvolti anche 207 alunni  della "Rocco  Carabba", con un cartellone con su scritto "La pace inizia con un sorriso".

Quasi tutti hanno realizzato dirette Facebook o diffuso un video sui social, con immagini che parlano di unione e di pace nel mondo. 12 mar. 2022

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 880

Condividi l'Articolo