Tutte rotte le tac all'ospedale di Lanciano: pazienti spediti in altri nosocomi

Due le tac in dotazione all'ospedale di Lanciano (Ch) e da alcuni giorni sono entrambe rotte. E i pazienti vengono spediti in altri nosocomi.

Proprio ieri sera un giovane che è stato aggredito e malmenato, arrivato al "Renzetti" per controlli d'urgenza, è stato mandato a Pescara per effettuare esami tac, per un sospetto trauma cranico. 

Sulla questione interviene, con un post, il capogruppo dei 5Stelle in Regione, Francesco Taglieri, che scrive: "Innovazione tecnologica e cambio macchinari vetusti è ciò che il direttore della Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael aveva promesso nei mesi addietro". Invece - afferma - ecco il risultato,  il disagio, in una sanità disastrata, è dei cittadini".

"Il "modello Abruzzo" - aggiunge il pentastellato - applicato all'ospedale "Renzetti" vede l'acquisto di una tac dismessa dalla Francia e di una talmente vecchia e malfunzionante non più in grado di garantire i servizi minimi per i cittadini.

Una situazione inaccettabile che ricade sui pazienti e sul loro diritto alle cure, si ponga rimedio al più presto, non si può andare avanti così". 08 giu. 2024

 @RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2751

Condividi l'Articolo