Questione di feeling... L'europarlamentare Daniela Aiuto abbandona il Movimento 5 Stelle. E lo ufficializza con un'intervista a La Stampa. Dopo essersi autosospesa per aver chiesto rimborsi al parlamento europeo per uno studio copiato in realtà da Wikipedia, lascia il partito di Grillo e Casaleggio, non mandando di puntare l'indice contro il movimento. "Dove - dice - gli eletti sono al servizio della comunicazione, e non il contrario. Comunicazione fatta di persone di solito provenienti dalla Casaleggio, o scelte lì. Queste persone sono diventate il gestore delle nostre esistenze, non della comunicazione soltanto. Entrano nelle nostre vite perché possono decidere il successo o l'affossamento mediatico del singolo eletto. Addirittura - evidenzia - chiedono le password di Facebook e indicano come vestirti e truccarti".
L'addio arriva dopo l'autosospensione. "Mi recai al cospetto di Davide Casaleggio - sottolinea -. Gli spiegai che ero la vittima, e che ero pronta a produrre tutte le evidenze che lo dimostravano. Ero disposta anche a rifondere il Parlamento (come ho fatto subito dopo), nonostante l'assenza di mie responsabilità dirette. Mi colpì la sua totale mancanza di empatia. Tra l'altro in quel periodo attraversavo alcuni seri problemi familiari, gliene parlai, in maniera confidenziale. Non ebbe alcuna reazione. Mi disse di autosospendermi perché lui doveva tutelare l'immagine del movimento".
 
In una nota da lei stessa diffusa fa presente di aver "contribuito fortemente, come portavoce in Europa, alla costruzione dell’immagine, della forza e del consenso che hanno portato nei mesi scorsi il Movimento al Governo". Oggi, invece, si dichiara "amareggiata come politico e come donna per essere stata lasciata ai margini del Movimento senza ragione". Nel congedarsi sottolinea che proseguirà, in ogni caso, nel rispetto degli elettori e della sua persona "il mandato ricevuto con l’impegno di sempre, a difesa dei valori e degli ideali che ha sempre perseguito, mai cambiando l’atteggiamento di rispetto e integrità sempre tenuto nelle commissioni che l’hanno vista protagonista, così come il percorso politico può ben testimoniare".
10 ottobre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 483

Condividi l'Articolo

Articoli correlati