Una squadra, un programma, un candidato presidente. Un unico obiettivo: migliorare la qualità della vita degli abruzzesi. E’ questa per il M5S la ricetta per realizzare un concreto ed efficace rilancio della Regione Abruzzo, deturpata e svilita da decenni di alternanza di centro destra e centro sinistra.
Ha le idee chiare, anzi chiarissime Sara Marcozzi, candidata presidente per la Regione Abruzzo dei Cinque Stelle, che questa mattina ha presentato la sua squadra di candidati a Pescara. Donne e uomini d’Abruzzo "pronti a sostenere la "forza gentile" della Marcozzi". Vanno dai 25 anni fino ai 60 anni, tra loro avvocati, geologi, insegnanti, ingegneri, agronomi  ma anche specialisti di marketing ed impresa, dirigenti commerciali e  cittadini impegnati nel mondo dell’associazionismo, in ambito sportivo e sociale e poi due dei cinque consiglieri regionali della scorsa legislatura, Pietro Smargiassi, di Vasto, e Domenico Pettinari, di Pescara.

"La Lega in Abruzzo ha scelto Forza Italia, ha scelto di stare con Berlusconi, ha scelto un candidato presidente non abruzzese, un "console" romano che probabilmente pensa di governare l’Abruzzo come se si trattasse di una provincia periferica di Roma. Non funziona così", ha esordito Marcozzi.
"Il centro sinistra  ha scelto un candidato del Partito democratico, eletto due volte senatore con il Partito democratico, nominato due volte sottosegretario con il Partito democratico, nominato al Csm grazie al Partito democratico. Entrambi i candidati, del centro destra e centro sinistra, nascondono i loro simboli, forse si vergognano di ricordare che sono proprio loro gli stessi che hanno distrutto il Paese, che hanno distrutto l’Abruzzo, che hanno depotenziato la sanità pubblica nella nostra regione, che hanno lasciato le strade in uno stato di abbandono, soprattutto nelle aree interne, che hanno creato una rete clientelare nella quale o sei dentro e chiedi favori o sei fuori e ti vengono negati i tuoi diritti".

"Entrambi i candidati presidente di centro destra e centro sinistra - ha aggiunto - si presentano con coalizioni di liste che presentano più candidati che elettori. Un abuso della democrazia scientificamente affinato per rastrellare quanti più voti possibile città per città, quartiere per quartiere, condominio per condominio. Candidano quante più persone possibile fornendo loro l’illusione dell’elezione, forse la promessa di un favore o di un incarico, che sanno già che non potranno mai mantenere. Perché ad essere eletti saranno sempre gli stessi, quelli che hanno tenuto sotto ricatto la regione, e perché le risorse per i tanti favori non ci sono più”.

"Oggi - ha proseguito - vi presento una squadra di donne e uomini liberi. Liberi dal clientelismo, liberi dai partiti, liberi dai ricatti, liberi dalle lobby, liberi dai grandi imprenditori e portatori di interesse che finanziano le campagne elettorali di cdx e csx. Una squadra di uomini e donne che al governo di questa regione non faranno favori agli amici ma ripristineranno i diritti, fino ad ogni negati, a tutti cittadini. Il governo regionale del M5S realizzerà un piano Marshall per rilanciare il lavoro, la sanità, la manutenzione delle strade, la cura delle aree interne, il taglio di sprechi e dei privilegi della politica e una grande ambizione: rilanciare concretamente il turismo nella nostra regione". 

Ecco i candidati:

PROVINCIA DI CHIETI

Andrea Di Ciano, 46 anni, di Chieti, che si occupa di vigilanza e sicurezza, consulente commerciale; 

Cinzia D’Eramo, 49 anni, di Francavilla al Mare, professoressa di lettere e latino di ruolo presso il Liceo scientifico di Francavilla al Mare;

Silverio Marzochetti, 34 anni, di San Salvo, titolare di un'azienda di materiali edili; 

Nicola Monachetti, del '62, di Villalfonsina, agente di commercio di arredamenti, attrezzature e prodotti per la cura e la bellezza; 

Pietro Smargiassi, architetto, di 49 anni, di Vasto, consigliere regionale uscente;
 
Sara Stenta, di Bucchianico, iscritta alla Facoltà di Scienze delle formazione e dell'educazione a L'Aquila; 

Francesco Taglieri, 47 anni, di Lanciano, infermiere, operatore sanitario.


PROVINCIA DELL’AQUILA

Michele Baliva, di Celano, nato e cresciuto in una famiglia di imprenditori, continua a portare avanti l'azienda di famiglia; 

Angelo Bisegna, 36 anni, ingegnere edile di Capistrello;  

Antonina Cofini, laureata in Filosofia, con esperienze lavorative nell’industria e nel settore primario e terziario;

Giuseppe Walter Delle Coste, del '59, di Pescina. Ha lavorato in Poste Italiane, ora si occupa di formazione sulla sicurezza e di difesa ambientale;

Antonella Di Passio, 36 anni, di Civitella Roveto, si occupa di trasporto persone: promozione turistica, linee di TPL, trasporto passeggeri extra Ue.

Giorgio Fedele, 33 anni, di Avezzano, dal 2014 collabora con il gruppo consiliare del M5S in Consiglio Regionale;

Adele Paponetti, 35 anni, specializzata in grafica d’arte e progettazione (II livello) presso l’Accademia delle belle arti di L’Aquila; 

 
PROVINCIA DI TERAMO

Marco Cipolletti, 55 anni, di Teramo, agronomo; 

Giampiero Di Camillo, di Teramo, medico chirurgo specializzato in Ginecologia ed ostetricia, dirigente medico ospedaliero.

 Mauro Di Criscenzo, architetto e docente di storia dell’arte e disegno;

Gabriella Italiani, nata ad Atri 38 anni fa, avvocato del Foro di Teramo;

Virginia Maloni, 40 anni sposata, laureata in Psicologia clinica e di comunità e specializzata in Psicoterapia di gruppo e materie Forensi;
 
Giacinto Palmarini, 48 anni, nato a Teramo, attore di prosa;

Margherita Trifoni, nata a Giulianova , 45 anni, avvocato.


PROVINCIA DI PESCARA

Raffaella Di Giovanni, nata a Guardiagrele e vive a Pescara, avvocato;

Masimo Di Renzo, 53 anni, di Pescara, laurea in Ingegneria chimica, responsabile della Qualità in aziende alimentari, responsabile di zona per una società multiutility, consulente nel settore del web marketing;

Federica Fedele, che vive tra Pescara e Pianella, laureata in Filosofia, si occupa di gestione delle risorse umane, di progettazione e gestione corsi di formazione, organizzazione aziendale e creazione d’impresa a valere su fondi comunitari, nazionali e regionali; 

Francesco Nuvolari,1994, laureato in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, presidente di Europportunity Abruzzo, associazione per ricerca e stesura di progetti europei per enti pubblici e privati;

Domenico Pettinari, 39 anni, dirigente di un’organizzazione antiracket, antiusura e a tutela dei consumatori, consigliere regionale uscente;

Gianni Smarrelli, 36 anni, di Pescara ma  vive a Città Sant'Angelo. Ingegnere meccanico , professionista nei settori energie rinnovabili, efficienza energetica, elettromeccanica, impianti di sollevamento e di climatizzazione;

Barbara Stella, insegna matematica e scienze in una scuola secondaria. 
09 gennaio 2019

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 692

Condividi l'Articolo

Articoli correlati