Consiglio regionale Abruzzo dà ok a Commissione inchiesta acqua

La Commissione d'inchiesta sull'acqua in Abruzzo è realtà. Nel corso del Consiglio regionale di oggi, a seguito del dibattito sul tema, l'istanza è stata votata favorevolmente all'unanimità. “Sono molto soddisfatta per il risultato ottenuto – commenta il capogruppo M5S in Regione, Sara Marcozzi, proponente e prima firmataria della richiesta – e che sia arrivato con l'unanimità dei voti. Il Consiglio regionale ha ribadito quanto sia importante accendere un faro sul caos dell'acqua. È necessario avere un quadro della situazione per fare chiarezza sugli enormi disagi già subiti negli anni passati dalla cittadinanza, lavorando per affrontare le criticità”.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

“L'Abruzzo – prosegue Marcozzi – è in fondo a tutte le classifiche italiane sull’acqua. Una su tutte quella della dispersione idrica, con punte che superano il 70%. Abbiamo reti fatiscenti e una governance molto farraginosa: ci sono ben sei società di gestione in Abruzzo che, a loro volta, vengono monitorate dall’Ersi, l’ente regionale che si occupa del nostro sistema idrico. La Commissione potrà così svolgere il lavoro di raccordo tra i cittadini e la Regione, provando a mettere ordine, ascoltando le istanze del territorio e proponendo soluzioni percorribili. La partita dei fondi del PNRR giocherà un ruolo fondamentale da qui ai prossimi anni". 17 maggio 2022

 

 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 420

Condividi l'Articolo