Calcio. Settima sconfitta del Pescara. Ko con il Pordenone. 'Chiediamo scusa ai tifosi'

PESCARA 0 PORDENONE 2

Reti: 25’ Musiolik, 58’ Berra

PESCARA (3-4-2-1): Fiorillo, Balzano, Bocchetti, Jaroszynski, Bellanova (67’ Memushaj), Fernandes, Valdifiori (67’ Busellato), Crecco (89’ Nzita), Vokic (67’ Di Grazia), Maistro, Galano (79’ Riccardi). In panchina: Alastra, Radaelli, Ventola, Scognamiglio, Antei, Omeonga, Bocic, Capone. All. Oddo

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan, Becca, Vogliacco, Camporese, Falasco, Magnino, Calò, Pasa (72’ Rossetti), Curria (91’ Scavone), Diaw, Musiolik (78’ Mallamo). In panchina: Bindi, Passador, Bassoli, Chrzanowski, Del Savio, Foschiani, Stefani, Zammarini, Banse. All. Tesser
Ammoniti: Crecco, Camporese, Maistro, Bocchetti, Balzano, Diaw
Espulso: 69’ Fernandes
Arbitro: Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Capaldo di Napoli e Perrotti di Campobasso. IV Ufficiale: Abbattista di Molfetta

“Venghino venghino” signori! Anche oggi a disposizione 3 punti facili facili da ottenere contro il Pescara di Massimo Oddo! “Venghino”! Non lasciatevi scappare l'opportunità di rimpinguare la vostra classifica! Oggi è toccato al Pordenone fare la voce grossa allo stadio Adriatico: vittoria 2-0 e biancazzurri a casa con l'ormai solito pugno di mosche in mano. Settima sconfitta nelle prime nove partite di campionato per il Pescara che ormai non dà l'impressione di poter reagire: mai in partita i padroni di casa, come quasi sempre durante questo campionato. La crisi è una crisi a tutto tondo per gli abruzzesi che sono nel mare in tempesta in balia delle onde senza un timone e un timoniere. Squadra totalmente allo sbando a causa di una guida inadeguata: la panchina di Massimo Oddo sarebbe stata impossibile da salvare da settimane sia sul pianeta a Terra sia in un'altra galassia, ma evidentemente Pescara si trova all'interno di un buco nero che rimanda chissà dove.

La conferma oggi contro il Pordenone che finora aveva pareggiato 6 volte durante questo campionato, dimostrando di essere una compagine abbordabile per chiunque tranne che per i biancazzurri. “Buona partita - secondo il tecnico Oddo al termine della gara - da parte della squadra”. Basterebbe questa dichiarazione per far uscire dai gangheri qualsiasi presidente. “Mi assumo le mie responsabilità per il risultato della partita di oggi - prosegue il mister - per la classifica del Pescara. La squadra, però, non sempre riesce a mantenere la concentrazione in campo e viene punita dagli episodi. Resta il fatto che il mio ruolo mi impone di essere in prima linea nelle responsabilità”. 

Il capitano Fiorillo: “Oggi non avrei neanche voluto parlare alla fine della partita. Chiediamo scusa ai tifosi per la situazione che si è creata. Non voglio parlare della partita di oggi in particolare perché rilasciare delle dichiarazioni sul match col Pordenone mi sembra fuori luogo. Oggi l'unica cosa che può fare la squadra è chiedere scusa”.
Nessuna dichiarazione da parte del presidente Sebastiani, sembrato molto arrabbiato al termine della contesa. La sensazione è che nelle prossime ore possa accadere qualcosa: esonero di Massimo Oddo in vista? Possibile, anzi, probabile.

IL FILM DELLA PARTITA
14’ Palla gol per Galano che scappa in linea con i difensori del Pordenone, arriva davanti a Perisan e con la punta del sinistro prova a sorprenderlo, ma l'estremo difensore ospite respinge miracolosamente
18’ Sinistro di Galano a giro dal vertice dell'area neroverde e palla bloccata con semplicità da Perisan
20’ Pordenone a un passo dal vantaggio con Diaw che ha un rigore in movimento da sfruttare in area biancazzurra, ma il suo calcio è errato e la palla sfila a metri di distanza dalla porta di Fiorillo
22’ Destro in diagonale di Diaw in area biancazzurra e risposta di Fiorillo con i piedi! Altra nella palla gol per il Pordenone
25’ Gol del vantaggio del Pordenone con Musiolik che tocca sotto porta un tiro a botta sicura di Diaw che, all'ennesimo tentativo dall'interno dell'area biancazzurra, la butta in rete con la complicità del compagno di squadra posizionato in mischia davanti a Fiorillo
29’ Destro a giro dal limite di Calò e palla che passa a pochi centimetri dal sette di Fiorillo
58’ Raddoppio del Pordenone con Berra che corregge in rete un pallone ballonzolante in area biancazzurra, successivo a una respinta di Fiorillo su stuccata da due passi di Musiolik. Berra, però, è in fuorigioco netto, ma la segnalazione non arriva
65’ Miracolo di Perisan su tocco di Bocchetti da due passi! La respinta d'istinto di Perisan è incredibile!
69’ Intervento scomposto di Fernandes a centrocampo su Pasa e cartellino rosso diretto per il centrocampista. Pescara in 10.   28 nov. 2020

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 450

Condividi l'Articolo