Calcio. Serie B. Il Pescara alimenta la speranza col pareggio di Empoli

EMPOLI 2  PESCARA 2

Reti: 49’ Busellato, 63’ Ricci, 73’ La Mantia, 79’ Machin

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli, Nikolaou, Parisi, Romagnoli, Pirrello (90’ Cambiaso), Haas, Matos (61’ Mancuso), Olivieri (61’ La Mantia), Stulac (82’ Damiani), Ricci, Moreo (61’ Bajrami). In panchina: Pratelli, Terzic, Crociata, Casale, Fiamozzi, Zurkowski, Viti. All. Alessio Dionisi

PESCARA (3-5-1-1): Fiorillo, Guth, Bocchetti, Scognamiglio, Balzano (74’ Nzita), Busellato (59’ Omeonga), Valdifiori (67’ Rigoni), Tabanelli, Masciangelo (74’ Bellanova), Machin, Ceter (59’ Odgaard). In panchina: Alastra, Radaelli, Drudi, Fenandes, Basit, Maistro, Galano, Vokic. All. Roberto Breda

Ammoniti: Matos, Ceter, Bocchetti, Busellato

Arbitro: Marco Serra di Torino. Assistenti: Davide Miele di Torino e Gamal Mokhtar di Lecco. IV Ufficiale: Livio Marinelli di Tivoli

Eppur si muove. La classifica del Pescara non cambia particolarmente dopo il pareggio 2-2 di Empoli, ma tornare a fare punti dopo una serie infinita di sconfitte contro la capolista è certamente corroborante per lo spirito di squadra. Il cambio di modulo, con una difesa a tre e un centrocampo corposo a cinque non concede troppo spettacolo, ma di sicuro riesce nell'intento di portare a casa quantomeno un punto che consente a mister Breda di arrivare alla prossima partita contro il Venezia. Il Pescara di oggi somiglia a quella mandria di gnu che, nel corso della stagione secca, attraversa la piana del Serengeti nel tentativo di trovare una pozza d'acqua che permette di arrivare al giorno successivo. Il pareggio di Empoli è lo stagno ristoratore. In tempi di magra, questi sono obiettivi da festeggiare con i fuochi d'artificio. C'è da capire se il punticino appena conquistato al Castellani possa rappresentare la fiammella di speranza, la luce in fondo al tunnel o, nel caso peggiore, un fuoco fatuo che solitamente deriva dalla combustione del metano dovuta alla decomposizione della salma. La salma del Pescara, appunto. Ma veniamo alla gara. Nel primo tempo i biancazzurri giocano pochissimi palloni, restando sotto i dieci minuti di possesso palla, tuttavia un paio di tiri in porta riescono comunque a rifilarli ai primi della classe, pur senza troppa convinzione. Dal canto suo, l'Empoli va vicino al vantaggio in due occasioni limpide, senza però riuscire ad essere incisivo. La ripresa è decisamente scoppiettante: alla prima opportunità il Pescara passa in vantaggio in maniera un po' inaspettata con una grande azione di Busellato che illude gli abruzzesi. I toscani hanno una reazione rabbiosa ribaltando il risultato con la personalità della grande squadra grazie a Ricci e La Mantia. Quando tutti gli sforzi del Pescara sembravano non portare a nulla di positivo, ecco il colpo di fortuna (o di mano): rigore per gli ospiti conquistato per un leggero tocco galeotto di Pirrello su cross di Nzita. Machin si fa respingere il pallone dagli undici metri, ma il suo tapin è vincente e vale il pareggio. L'Empoli prova a rifarsi sotto, ma la difesa del Pescara regge fino al quarto minuto di recupero, quando si chiude il match. Per gli abruzzesi un punto conquistato con i denti e che probabilmente è più importante per l'autostima che per la classifica, in attesa della prossima partita molto impegnativa di sabato contro il Venezia. Allo stadio Adriatico nuovo bivio da dentro o fuori per mister Breda.

IL FILM DELLA PARTITA

6’ Iniziativa personale di Parisi che si invola per vie centrali arrivando al tiro dal limite dell'area, ma il suo rasoterra è out
11’ Palla gol per l'Empoli con Matos che serve un cioccolatino per il piattone di Ricci, ma la sua conclusione di prima intenzione è fuori di pochissimo
13’ Ceter spreca da ottima posizione con un tiro che si spegne lentamente a lato
14’ Moreo a un passo dal vantaggio su assist di Haas, ma la palla non trova la porta di Fiorillo
19’ Botta di Balzano dalla distanza e palla bloccata da Brignoli con sicurezza
29’ Respinta imperfetta di Scognamiglio che non riesce a spazzare l'area e tiro al volo di Moreo che si spegne alto sulla traversa di Fiorillo
45’ Finisce a reti bianche il primo tempo
49’ Gol del Pescara! Busellato porta in vantaggio i biancazzurri con una gran conclusione di sinistro dal limite dell'area toscana! La progressione del centrocampista biancazzurro, partita all'altezza del centrocampo, sfrutta anche il taglio di Ceter che consente un'apertura per avanzare dalla trequarti al limite dell'area avversaria! Biancazzurri in vantaggio a sorpresa!
54’ Punizione dal limite di Stulac e palla deviata in corner dalla difesa adriatica
56’ Tiro velleitario di Haas dalla distanza e palla altissima sulla traversa di Fiorillo
63’ Pareggio dell'Empoli con un tiro rasoterra di Ricci che, dalla lunetta, trafigge Fiorillo nell'angolo sinistro
70’ Scognamiglio interviene malamente su cross di Moreo e la palla sorvola la traversa di Fiorillo rischiando di trovare la porta
72’ Vantaggio dell'Empoli con un gran colpo di testa di La Mantia che coglie prima il palo e poi il pallone si adagia in rete dopo aver percorso tutta la linea di porta
73’ Diagonale di Mancuso respinto da Fiorillo con i piedi
74’ Omeonga scende sulla destra, palla a Odgaard che prova la conclusione, ma la sfera esce di pochissimo dallo specchio della porta di Brignoli
78’ Rigore per il Pescara per tocco di mano di Pirrello su cross di Nzita
79’ Gol del Pescara! Machin sbaglia dal dischetto, facendosi respingere il pallone da Brignoli, ma lo stesso Machin non può fallire la rete col pallone che gli torna in posizione favorevole per il tapin! È 2-2!
83’ Colpo di testa di Rigoni da cross dalla bandierina e palla alta di poco
85’ Colpo di testa di Haas su cross da calcio d'angolo e palla che sfila a lato di poco
89’ Sinistro in diagonale da posizione impossibile di Tabanelli e palla bloccata da Brignoli
90’ Ci sono 4 minuti di recupero
93’ Bajrami passa attraverso un paio di giocatori abruzzesi nell'area adriatica, scarica con potenza, ma Fiorillo respinge
94’ Finisce 2-2 tra Empoli e Pescara

FERNANDO ERRICHI

totale visualizzazioni: 384

Condividi l'Articolo