Calcio. Il Pescara fa pari con il Verona al termine di una dura battaglia
 
PESCARA 1 VERONA 1
 
Reti: 7’ Sottil, 26’st Faraoni
 
Pescara: Fiorillo, Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Del Grosso, Memushaj, Bruno, Brugman, Marras (18’st Bellini), Mancuso (26’st Perrotta), Sottil (32’st Monachello). In panchina: Kastrati, Gravillon, Capone, Balzano, Pinto, Crecco, Antonucci, Del Sole, Kanoutè. All. Pillon
 
Verona: Silvestri, Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale, Gustafson, Danzi (22’st Pazzini), Zaccagni (22’st Faraoni), Matos, Tupta, Di Gaudio (31’st Lee). In panchina: Berardi, Munari, Henderson, Di Carmine, Colombatto, Balkovec, Laribi, Almici, Empereur. All. Grosso
 
Ammonizioni: Bruno, Brugman, Di Gaudio, Mancuso, Memushaj, Matos, Lee
 
Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta. Assistenti: Oreste Muto di Torre Annunziata e Francesco Fiore di Barletta. IV Ufficiale: Daniele De Santis di Lecce
 
Spettatori: 9.939
 
Pareggio per 1-1 tra Pescara e Verona che danno vita a una battaglia al termine della quale è giusta la spartizione della posta in palio. Gara segnata dalla gestione del risultato da parte di mister Pillon che non riesce a chiudere il match e, dopo il vantaggio iniziale, preferisce arretrare la squadra la quale, puntualmente, non riesce a mantenere il risultato. Troppa paura da parte del tecnico veneto e spregiudicatezza quasi inesistente, caratteristiche che non vanno proprio d'accordo con lo spirito pescarese. Nonostante tutto, però, applausi per i biancazzurri al termine della partita giocata più che altro con il cuore contro un avversario rimasto alle spalle a due punti di distanza. Parte forte il Pescara con il primo gol in biancazzurro di Sottil che fa esplodere uno stadio Adriatico vestito a festa per l'occasione. Poi tanto Verona fino alla fine del primo tempo con il Pescara impegnato solo a puntare l'avversario in contropiede. Nella ripresa non cambia il trend della gara con il Verona a fare la partita e il Pescara a provare con le ripartenze. Poi ci mette nuovamente del suo, in senso negativo, il tecnico Pillon che chiude ulteriormente la squadra con una serie di cambi che fanno arretrare il baricentro spaventosamente. E puntualmente ecco il gol del pareggio del Verona con il neo entrato Faraoni. Solo da questo momento il Pescara riprova a tuffarsi in avanti, ma nel finale, nonostante la testa di Scognamoglio (sempre generosissimo) e i piedi di Monachello e Bellini, il risultato resta piantato sul pareggio. Mercoledì la B torna in campo ma senza il Pescara che osserverà il turno di riposo. 
 
3’ Matos impegna Fiorillo che si distende deviando il pallone in corner
4’ Risponde il Pescara con un contropiede efficace orchestrato da Memushaj che serve Brugman al limite dell'area, passaggio di prima per l'accorrente Sottil che di sinistro, da ottima posizione, si fa ribattere il tiro da Marrone, frapposto si tra l'attaccante biancazzurro e la porta di Silvestri
7’ Goooooooooooooooool del Pescara! Sottil lanciato in verticale da Brugman trova il piatto vincente infilando di sinistro il portiere Silvestri in uscita! 
11’ Doppia occasione per il Verona con Fiorillo abile a spingere una conclusione a giro di Di Gaudio, poi palla scodellata al centro dell'area per il tiro al volo in diagonale di Vitale che termina a lato
25’ Sventola di Memushaj dai 25 metri e palla deviata da Dawidowicz in corner
41’ Colpo di testa di Dawidowicz in area biancazzurra e respinta decisiva di Fiorillo che dice no mantenendo inviolata la porta abruzzese
3’st Miracolo di Fiorillo su destro a giro di Di Gaudio da punizione favorevole e tapin di Matos che, per fortuna dei colori biancazzurri, si spegne alto sulla traversa. Gran rischio per il Pescara
5’st Fiorillo nuovamente strepitoso su Di Gaudio che ha un'altra opportunità per sparare a rete da posizione ottimale, ma il riflesso del portierone biancazzurro è davvero strepitoso
10’st Iniziativa di Ciofani che chiama palla sulla destra, riceve e si accentra fino ad arrivare in zona tiro, ma la sua conclusione è out
25’st Pareggio del Verona con Faraoni che anticipa Fiorillo con un tocco sotto porta riportando il risultato in equilibrio
36’st Botta di Matos dal limite dell'area biancazzurra e palla bloccata da Fiorillo
39’st Colpo di testa di Scognamiglio su calcio d'angolo di Memushaj e palla che, schiacciata a terra, sorvola la traversa di Silvestri
42’st Cross di Del Grosso dalla sinistra, la palla filtra tra un nugolo di gambe al centro dell'area, e ci pensa Monachello con una girata al volo a far sussultare l'Adriatico con un pallone che vola al di là della traversa
43’st Cross di Ciofani, velo di Monachello, arriva Bellini che su rimpallo con il diretto avversario non trova la porta di pochissimo.
 
Fernando Errichi
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 333

Condividi l'Articolo