Ortona. Lavorava in nero e percepiva reddito cittadinanza. A Fossacesia sospesa attività ristorante

Lavorava in nero in un ristorante di Ortona (Chieti) e percepiva il reddito di cittadinanza. 

E' quanto hanno scoperto i carabinieri della compagna di Ortona e dell'Ispettorato del lavoro di Chieti  nell'ambito dei controlli di Ferragosto disposti dal Comando generale dell'Arma per verificare il rispetto delle norme anticovid e di quelle in materia di lavoro nei ristoranti, stabilimenti balneari e nei luoghi di intrattenimento.

In questo week-end sono stati passati al setaccio diversi esercizi pubblici del tratto di litorale compreso tra Ortona e Fossacesia e sono saltate fuori violazioni di legge ed inadempienze. E appunto in un locale del Lido Riccio di Ortona sono stati scoperti due lavoratori in nero, di cui uno, tra l'altro, percettore del reddito di cittadinanza. Al legale rappresentante dell'esercizio pubblico sono state comminate sanzioni amministrative per poco più di 10.000 euro.

A Fossacesia, invece, in un ristorante è stato trovato un lavoratore non assunto, con conseguente sanzione amministrativa di 3.600 euro. In questo caso è stata anche disposta la sospensione dell'attività imprenditoriale, con chiusura del posto, in quanto il numero degli addetti tenuti irregolarmente era pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4452

Condividi l'Articolo