Atessa. Accordo nella notte: stop sciopero alla Tiberina Sangro. Saranno assunti precari

Raggiunta nella notte l’intesa per il rinnovo del premio di risultato alla Tiberina Sangro di Atessa (Ch). E così si ferma lo sciopero, di otto ore per turno, indetto da Uilm e Usb-Unione sindacale di base e attuato ieri. 

"Per gli oltre 500 addetti - spiega in una nota Nicola Manzi, Uilm Chieti-Pescara - ci sono risposte economiche e normative importanti su salario, maggiorazioni turno, ticket, inquadramento professionale e sull’occupazione... Abbiamo ottenuto - prosegue - l’assunzione a tempo indeterminato per 30 lavoratori che attualmente sono in staff leasing".

Mille euro di premio fisso e 500 variabile, aumento dei ticket restaurant a 7 euro, maggiorazioni pomeridiane al 27.5% e notturne al 60% e stabilizzazione dei precari: questi i risultati raggiiunti. 

Stop quindi all'astensione dal lavoro. "E la fornitura per la Sevel di Atessa e per gli altri stabilimenti Fca - riprende la Uilm - è regolarmente ripresa. Ringraziamo tutte le lavoratrici e i lavoratori che hanno sostenuto una vertenza non facile a causa di una direzione locale sorda ai nostri appelli".

"Si tratta di un ottimo accordo soprattutto sotto l’aspetto economico - dice Fabio Cocco, Usb - che va a ricompensare i sacrifici fatti dai dipendenti negli anni per la crescita dell’azienda, un riconoscimento meritato. Lo sciopero, con il blocco totale della produzione, con il rischio di fermata anche di Sevel, hanno dato una accelerata ad una trattativa che si era arenata a causa dell’emergenza Covid 19".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3713

Condividi l'Articolo