No cementificazione: contro nuovo Prg di Ortona c'è ricorso al Tar
Ricorso al Tar contro il nuovo Piano regolatore generale di Ortona (Ch), pubblicato sul Bura il primo giugno scorso.
 
A rivolgersi ai giudici amministrativi, chiedendo l'annullamento del documento programmatico, sono il Coordinamento TuViVa - Tutela delle Vie Verdi d'Abruzzo e le associazioni Stazione Ornitologica Abruzzese, Lega italiana Protezione Uccelli e Gruppo di Intervento Giuridico.  
 
"Il nuovo strumento urbanistico - affermano i ricorrenti - consente oltre 50 ettari di nuova cementificazione, fondando le scelte su un'irrealistica previsione di aumento di 1/3 della popolazione (da 23.000 a 34.000 abitanti). Invece di puntare sulla riqualificazione del vasto centro storico, sono state previste vaste aree destinate a nuovi edifici con centinaia di migliaia di metri cubi di cemento, tra gli oliveti davanti alle due riserve naturali dell'Acquabella e dei Ripari di Giobbe. Già oggi - viene aggiunto - l'Ispra calcola che a Ortona il consumo di suolo, cioè la copertura con edifici, fabbriche, strade, è pari al 12,3% del territorio comunale, contro una media nazionale del 7% e una regionale del 5%". 12 set. 2022
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri
totale visualizzazioni: 688

Condividi l'Articolo