Ha raggirato una ultranovantenne e l'ha derubata per 3 anni, facendosi versare in tutto circa 25mila euro: con le accuse di furto e truffa continuati, un uomo di 55 anni, B.G., è stato arrestato dalla polizia a Pescara. Nei mesi scorsi i nipoti della donna si sono rivolti alla Questura per segnalare come, da diverso tempo, ignoti stessero sottraendo contanti e gioielli dall’appartamento della loro zia, che abita da sola nel centro cittadino.

Subito sono partite le indagini della Mobile. Cha ha così appurato che uno sconosciuto, spacciandosi come tecnico inviato dall’amministratore del condominio, era solito presentarsi a casa dell’anziana riuscendo a farsi consegnare ingenti somme di denaro. Gli investigatori hanno pertanto installato un sistema di videosorveglianza nell’abitazione e, dai filmati, è parso evidente come il malfattore fosse riuscito a conquistarsi la fiducia della  signora. Lei lo accoglieva fiduciosa, con grandi sorrisi.  Una volta entrato in casa, la distraeva e, in camera da letto, apriva la cassaforte con la chiave, rovistando all’interno, e frugava anche negli armadi e nella borsetta.

A febbraio un’operatrice socio-assistenziale aveva trovato la donna mentre si apprestava a consegnare 1.500 euro al finto tecnico che, colto con le mani... sui soldi, era fuggito. Grazie al rilevamento delle impronte digitali da parte della Scientifica, si è risaliti all'identità del malvivente, che ha numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Questa mattina è stata data esecuzione al provvedimento di arresto, e l’uomo è stato condotto nel carcere di San Donato a Pescara. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 502

Condividi l'Articolo

Video correlati