Pescara. Palloncini colorati per l'addio a Veronica Costantini. Inchiesta su un'altra morte in ospedale
GUARDA LE FOTO

In tanti, stretti attorno ad una famiglia devastata dalla sofferenza. Si sono svolti a Pescara, nella basilica della Madonna dei Sette Dolori, i funerali di Veronica Costantini, di 32 anni, di Montesilvano (Pe), mamma di due bambine, morta improvvisamente sabato scorso nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara a causa di una encefalite da herpes. Stracolma la chiesa e palloncini colorati in cielo al termine della cerimonia, quando la bara è uscita dal santuario. Affranti il marito, Lorenzo Grillo, i genitori Alvaro e Monica e gli amici di sempre.

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha intanto annunciato l'invio di una task force di ispettori per far luce  sul decesso della donna. Oltre al fatto che, a seguito di esposto della famiglia, c'è un'inchiesta della Procura che ha aperto un fascicolo e iscritto sul registro degli indagati quattro medici per omicidio colposo. Anche la Asl ha avviato una indagine interna. Per ora si sa che la giovane mamma ha cominciato a stare male il 1 aprile. Ha accusato uno strano stato confusionale, per cui è stata portata in ospedale. Qui è stata sottoposta ad accertamenti e dimessa. Ma il 4 aprile le sue condizioni sono peggiorate e il 6 è deceduta, dopo essere tornata in ospedale e dopo essere stata spostata da un reparto all'altro. 

Intanto c'è un'altra inchiesta della magistratura con al centro l'ospedale. Stavolta è sulla morte di un uomo di 60 anni, affetto da gravi patologie, avvenuta due giorni fa mentre stava effettuando una colonoscopia. Anche in questo caso c'è stata òa denuncia dei familiari. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 946

Condividi l'Articolo