Fossacesia. Cinque positivi: chiude, causa coronavirus, locale sul lungomare

A comunicarlo sono stati gli stessi titolari del locale sui social. Lo stabilimento balneare "Playa Blanco", tra i più in voga e frequentati di Fossacesia (Ch), si ferma per un periodo.

Perché, dai tamponi fatti effettuare nei giorni scorsi, su uno staff di quindici operatori, cinque dipendenti - stando ai dati diffusi dal Comune - sono risultati contagiati dal coronavirus e sono ora in isolamento domiciliare, con sorveglianza attiva da parte della Asl. 

"Per garantire la nostra e la vostra sicurezza annunciamo la chiusura del "Playa Blanco" per i prossimi giorni", viene spiegato, in poche righe, aggiungendo che... "attueremo sanificazioni certificate. I dipendenti positivi rimarranno a casa e su quelli negativi sarà fatto un ulteriore tampone". 

"Per stare tranquilli - spiega Patrizia Spadano, di Lanciano, titolare del "Playa" - nei giorni scorsi, a mie spese, in un laboratorio privato, tutto lo staff si è sottoposto a test. Aspettavamo i risultati per la settimana prossima e invece sono arrivati nel week end. E il responso è quello che abbiamo subito diffuso. Ci sono casi positivi e asintomatici. Di mia iniziativa, ho subito chiuso, precauzionalmente". Da ieri pomeriggio struttura sprangata. "Quindi - riprende - ho avvisato immediatamente la Asl e Il Servizio di prevenzione e Tutela della Salute della Regione per metterli al corrente della situazione e chiedere come dovessimo muoverci e i comportamenti e la profilassi da adottare. Passo passo, ho seguito le loro indicazioni. Ora siamo in quarantena. Stiamo bene, non abbiamo alcun sintomo". 

"Va sottolineato - prosegue - che ogni mattina, prima di cominciare a lavorare, ci sottoponiamo a misurazione della temperatura, come posso documentare. E quando un ragazzo, a causa di una insolazione, si è presentato con 38.5 di febbre l'ho rimandato a casa. Dalle autorità sanitarie, alle quali ho chiesto anche consigli, mi hanno rassicurata e spiegato che non posso fare più di quello che ho fatto. Io mi sento tranquilla, non mi si può sottoporre a gogna, perché ho agito onestamente e con la massima trasparenza e divulgato immediatamente l'incresciosa situazione che si è generata, non per nostra volontà. Non ho nascosto nulla". Mercoledì e giovedì scorsi per via del maltempo il lido è rimasto chiuso. I clienti che sono stati nel locale venerdì saranno rintracciati. "Già domani - riprende Spadano - procederemo con la sanificazione interna ed esterna, ma per sicurezza ci fermiamo fino al 22 agosto". Nel frattempo i controlli saranno ripetuti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 28822

Condividi l'Articolo