Coronavirus. Ad inizi dicembre sarà attivo drive in tamponi a Lanciano. Schael dimesso da ospedale

Aprirà entro la prima settimana di dicembre il drive in nell'area fieristica di Lanciano (Ch).

Contestualmente sarà sospesa l'attività ad Atessa (Ch) per consentire l'apertura del cantiere per i lavori al Pronto soccorso, dove manca una sala d'attesa e i pazienti sono costretti a stare all'aperto. Nei giorni scorsi c'è stato, per questo, anche un controllo da parte dei carabinieri del Nas.

Questo l'impegno della direzione della Asl Lanciano Vasto Chieti in una nota inviata al dirigente del settore Lavori pubblici e al sindaco di Lanciano, Mario Pupillo. L'arrivo dei containe,r resi disponibili dalla Protezione civile, è previsto per il primo dicembre, alle 9, e lunedì prossimo, 30 novembre, sopralluogo di tecnici Asl e del Comune per definirne il posizionamento.

"Desidero ringraziare i sindaci di Chieti, Ortona e Lanciano per la disponibilità e la collaborazione offerte per questo servizio", dice il direttore generale della Asl, Thomas Schael, che oggi ha lasciato l'ospedale di Chieti dove era stato ricoverato per coronavirus. Aveva una polmonite bilaterale. 

"In provincia di Chieti - prosegue - abbiamo 4 postazioni attive che coprono totalmente la richiesta di tamponi. Le statistiche elaborate dal 118 documentano che non c'è un carico eccessivo per una sede o un'altra e non si registrano sofferenze. La saturazione degli slot disponibili viaggia tra il 21% di Gissi e il 33% di Chieti, valori intermedi per Ortona e Atessa, rispettivamente 25% e 28%. Ogni giorno sono eseguiti in media 1.500 tamponi tra domiciliari, drive-in, screening e monitoraggio delle strutture residenziali per anziani". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 836

Condividi l'Articolo