Coronavirus.  In Abruzzo 196 nuovi positivi e un decesso. Obbligo mascherine all'aperto a Chieti, Teramo e Ortona

Sono 196, di età compresa tra 1 e 95 anni, i nuovi positivi in Abruzzo.

C'è un'altra vittima, un 53enne della provincia di Teramo. Sono finora 81.460 i guariti (+3); 5.080 sono gli attualmente positivi (+192); 115 sono i ricoverati in area medica (+13) e 7 in terapia intensiva (-3). In 4.958 sono in isolamento domiciliare (+182). I nuovi positivi, al lordo dei riallineamenti, sono residenti in provincia dell'Aquila (45), Chieti (85), Pescara (24), Teramo (43). Nelle ultime ore sono stati eseguiti 4.800 tamponi molecolari e 12.565 test antigenici. 

Crescono i contagi e alcuni sindaci, con propria ordinanza, hanno imposto l'obbligo della mascherina all'aperto. Obbligo che scatta domani, 6 dicembre, a Chieti e a Teramo.

A Chieti mascherine all’aperto per le festività fino al 31 dicembre, come ha deciso il primo cittadino Diego Ferrara. Ci saranno controlli delle forze dell’ordine. "Una scelta dettata dalla necessità di tutelare la popolazione in un momento di ripresa del virus e di garantire alle attività cittadine di poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza – dichiarano in una nota Ferrara e l’assessore comunale al Commercio, Manuel Pantalone -. L’ordinanza nasce da questo, confortata dal parere del Comitato di ordine e sicurezza pubblica con cui abbiamo condiviso la scelta, adottata anche in tantissime altre città italiane, specie in vista delle nuove disposizioni governative che entreranno in vigore da lunedì 6 dicembre. Non si tratta di una prescrizione, ma di una tutela".

Mascherine all'aperto, fino alla fine dell'anno, anche nel centro storico di Teramo, come stabilito dal primo cittadino Gianguido D’Alberto. Nei giorni feriali il dispositivo andrà indossato dalle 16 alle 24; nei festivi e pre-festivi dalle 8 alle 2 del giorno successivo. L’area interessata dall’ordinanza è delimitata tra piazza Garibaldi, viale Mazzini, circonvallazione Spalato, Piazza caduti della Libertà, via Porta Reale e circonvallazione Ragusa. L’inosservanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro. A determinare la decisione l’aumento dei casi di Covid-19 registrati e che segue la riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica del primo dicembre. "Stiamo registrando, in queste ultime settimane, purtroppo anche sull’intero territorio provinciale, un aumento dei contagi che, soltanto grazie ad una campagna vaccinale senza alcuna sosta, non si ripercuote in maniera sostenuta sul numero dei ricoveri ospedalieri – scrive D’Alberto sulla sua pagine Facebook -. Diventa fondamentale così, proprio per continuare a preservare gli spazi di libertà che abbiamo riconquistato, continuare a rispettare tutte le misure di distanziamento e di prevenzione che adottiamo responsabilmente da tempo". 

E mascherine obbligatorie anche ad Ortona (Ch), come ha deciso il sindaco Leo Castiglione. L'ordinanza resterà in vigore fino fino al 9 gennaio 2022. La violazione può costare una sanzione pecuniaria da 300 a 4mila euro. 05 dic. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1012

Condividi l'Articolo