A Pescara nottata da 007. Non si ferma all'alt della Finanza, inseguimento e sparatoria
GUARDA LE FOTO

Scene alla 007 lungo le strade di Pescara durante la scorsa notte.

Tutto è iniziato alle tre, quando un equipaggio della Finanza ha incrociato una Fiat Punto condotta da un uomo in via Marconi e ha deciso di dargli l'alt per un controllo. Il conducente non si è stoppato e così è iniziato un inseguimento ad alta velocità lungo le strade del centro nonostante l’auto delle Fiamme gialle avesse in azione le sirene. Il fuggitivo ha imboccato via del Circuito in direzione di piazza Pierangeli e via Fonte Romana. 

Durante l’inseguimento i militari, nell’affiancare il veicolo che avevano tentato invano di fermare, si sono accorti che l’uomo aveva in mano una pistola senza tappo rosso che dai controlli successivi risultava una riproduzione di arma.  Nel frattempo, tramite la sala operativa della Questura sono state inviate in supporto anche gli uomini della Mobile. Nelle fasi concitate della corsa, una “pantera” della polizia è stata speronata dalla Punto che è stata così costretta a bloccarsi: in quel frangente gli agenti ed i militari sono scesi ma l'uomo alla guida dell'utilitaria ha ingranato la retromarcia cercando di investire il capopattuglia della Volante. Poi, ripartendo, ha messo in pericolo il capopattuglia della Finanza. Entrambi, temendo per la propria incolumità e per quella degli altri colleghi, hanno esploso alcuni colpi di pistola che hanno centrato gli pneumatici anteriori della Punto. 

Nonostante ciò, il conducente è riuscito a svignarsela, eludendo anche un posto di blocco predisposto dalla Volante e si è liberato della pistola giocattolo gettandola dal finestrino, per terminare la sua folle nottata in un terrapieno, nel territorio di Spoltore. E' quindi sceso dal veicolo e ha aggredito i rappresentanti delle forze dell'ordine che sono stati costretti ad utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione per bloccarlo. M. E. M., 46enne di Pescara ma domiciliato a Spoltore, è stato arrestato per i reati di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. La Procura ha disposto che fosse sottoposto a consulenza psichiatrica in seguito alla quale il medico ha ritenuto necessario il ricovero in ospedale, in attesa dell’udienza di convalida. 27 mag. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2274

Condividi l'Articolo