Bollo auto, 800 mila atti di pagamento inviati dalla Regione. Ora c'è pure domiciliazione bancaria

800mila atti notificati al 2019 riguardanti i dieci anni precedenti.  E' alto, in Abruzzo, il numero di contenziosi aperti dalla Regione per quanto riguarda il pagamento del bollo auto. L'ammontare totale delle somme da riscuotere supererebbe i 125 milioni di euro.

I conti sono stati fatti dai 5Stelle, che in Consiglio regionale, hanno presentato un emendamento, che è stato approvato, per il pagamento automatico del bollo auto. "Grazie all’emendamento a mia prima firma al progetto di legge 198, - dice  il consigliere pentastellato Francesco Taglieri - semplifichiamo la vita ai cittadini, che da oggi potranno effettuare la domiciliazione bancaria con numerosi vantaggi, dalla certezza di non dimenticare la scadenza del pagamento, col rischio di incorrere in sanzioni o mancati pagamenti, all’azzeramento dello stress per le code agli sportelli".

"Si tratta - aggiunge - di un provvedimento che poteva essere ulteriormente migliorato se, a questa soluzione, si fosse aggiunto anche uno sconto del 10% per i contribuenti che avessero optato per il pagamento automatico. Purtroppo però il centrodestra si è opposto a questo taglio dei costi, nonostante alcuni esempi virtuosi come in Campania o in Lombardia,dove gli ottimi risultati hanno permesso un incremento dello sconto dall’iniziale 10% alla situazione attuale che per i suoi benefici lo porta al 15%. Sarebbe stato un gesto importante specialmente in un periodo di crisi come quella causata dal Covid, tuttavia già essere riusciti a offrire una possibilità per semplificare la vita ai cittadini è un notizia sicuramente positiva per gli abruzzesi. Lo sconto del 10% poteva essere una soluzione idonea a favorire quei contribuenti che non pagano per una semplice dimenticanza, distinguendoli così dai casi di chi evade il pagamento del bollo auto consapevolmente". 15 dic. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3437

Condividi l'Articolo