Vasto. Mancano i posti al cimitero e il Comune requisisce i loculi

Torna in mente una celeberrima canzone di Domenico Modugno: Al cimitero grande.../ Appena sceso giù dal furgoncino/ S'è incavolato subito il guardiano/ Mettendosi a parlare col becchino... 'Sto vecchietto dove lo metto/ Dove lo metto non si sa/ Mi dispiace, ma non c'è posto/ Non c'è posto per carità...". 

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

Non ci sono abbastanza loculi, in questo momento, nel cimitero di Vasto (Ch), non secondo gli uffici municipali che hanno fatto il calcolo in base al numero dei decessi mensili. 

E allora, "al fine di evitare disservizi per la tumulazione delle salme" il Comune ha deciso di "requisire, per un  periodo non superiore a due anni, loculi assegnati ma non utilizzati".

“Si tratta del lotto 2005, - spiega il sindaco Francesco Menna - di più recente assegnazione, che verranno requisiti usando come criterio quello dell’età più giovane del concessionario”. Terminata questa fase "di emergenza" si procederà al ripristino dello stato  dei luoghi a cura e a spese del Comune.

"Le eventuali lapidi nuove di proprietà privata rimosse dai loculi requisiti, - aggiunge l’assessore con delega al cimitero, Gabriele Barisano - saranno conservate presso idonei locali, a cura e custodia del Comune, in modo da evitare contestazioni o incidenti, e saranno poste nuovamente in opera, non appena i loculi verranno riconsegnati". Nel frattempo si procederà alla costruzione di altri mille loculi e 63 cappelle. 14 dicembre 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 726

Condividi l'Articolo