Alla MA di Atessa mangiare in mensa costa più dei buoni pasto erogati: è sciopero

Il pasto della mensa costa di più del ticket giornaliero erogato dall'azienda ed è protesta. Per domani, 6 maggio, sono state proclamate due ore di sciopero su tutti i turni.

Alla MA di Atessa - ex Blutec ed ex Ingegneria Italia - "da alcuni mesi - segnala l'Usb - Unione sindacale di base della provincia di Chieti - è aumentato il costo del cibo servito in mensa e i dipendenti per poter avere un pasto completo sono costretti ad un esborso di una somma aggiuntiva, perché il ticket giornaliero è pari a 5 euro, mentre ne occorro 7 per poter mangiare".

"Con il problema della galoppante inflazione, ormai vicina alle due cifre percentuali, - prosegue il sindacato - il potere di acquisto dei salari diminuisce giorno dopo giorno e sempre più si accusa il peso insostenibile della situazione. Chi lavora - viene sottolineato - non deve essere messo di fronte ad una scelta che non è dignitosa: o integra il ticket di tasca propria o deve rinunciare al primo o al secondo". Né - si fa presente - "si può rimandare il discorso al rinnovo del contratto integrativo di secondo livello che forse vedrà la luce in futuro poco prossimo". 

"I ticket mensa vanno adeguati, anche perché in MA srl sono più bassi rispetto a tante altre aziende della Val di Sangro". Per questo braccia incrociate. 

"Basta con le chiacchiere - chiude il sindacato - e si passi ai fatti tangibili". 05 mag. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2405

Condividi l'Articolo