Pescatore subacqueo morto annegato al largo di San Vito

Era, sulla Costa dei Trabocchi, per pescare polpi. Ma si è tuffato e non è più riemerso.

Un sub campano è stato trovato annegato, questa mattina, intorno alle 9, a circa 300 metri dalla costa, all'altezza del porticciolo di San Vito (Ch).

L'uomo, Federico Acanfora, 51 anni, di Pompei (Na), la notte scorsa era giunto in Abruzzo con un amico settantenne. Il più giovane è andato in mare a pesca, con fiocina, fucile e pesi in uso ai subacquei. Era circa mezzanotte quando si è immerso. L'altro è rimasto a riva ad attenderlo. 

Sono passate ore e solo questa mattina all'alba, intorno alle 6, l'anziano partenopeo, non vedendo riaffiorare il compagno di battuta, ha allertato i crabinieri di Ortona (Ch). Ha chaimato il 112 e raccontato quanto accaduto.

Immediatamente sono scattate le ricerche. In mare subito le motovedette della Capitaneria di porto di Ortona e, a seguire, l'elicottero dei vigili del fuoco di Pescara.

Sono stati questi ultimi ad avvistare il corpo che galleggiava. La salma è stata portata a riva e poi trasferita all'obitorio dell'ospedale di Chieti per l'autopsia. Indagini in corso. 15 mag. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4453

Condividi l'Articolo