Abruzzo. Escono in dieci in mountain bike e si perdono tra salti di roccia nel Parco della Majella

Erano partiti ieri pomeriggio dal centro del borgo di Pacentro (Aq) per un’escursione in sella alle mountain bike.

Si tratta di un gruppo di 10 appassionati della bici di Avezzano (Aq), di età compresa tra 16 e 60 anni.

Il gruppo si è avviato alla scoperta del territorio, ma dall’area di Pacentro hanno imboccato un sentiero che li ha portati nel cuore del Parco nazionale della Majella, in una zona molto impervia e pericolosissima, a causa dei numerosi salti di roccia, impossibili da affrontare in sella alle due ruote. Alcuni ciclisti sono anche caduti, riportando diverse escoriazioni.

A quel punto, i mountain bikers, dispersi nel parco, bloccati dai luoghi in cui erano finiti e con l’arrivo della notte, verso le 21.30 hanno allertato i carabinieri, che hanno attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, richiedendo l’intervento del Soccorso alpino e speleologico d'Abruzzo. 

Sono subito partite delle squadre, che hanno raggiunto la zona, quasi impraticabile, in cui si trovava la comitiva e hanno tratto in salvo e riportato a valle tutti i ciclisti. 

L’operazione è durata tutta la notte ed è stata piuttosto complicata, a causa delle difficili condizioni del terreno in cui hanno dovuto operare gli uomini del Soccorso Alpino, raggiunti col buio anche da alcuni soccorritori della Guardia di finanza. 12 giu. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

 
totale visualizzazioni: 2272

Condividi l'Articolo