Lanciano. Palpeggia e tocca donna delle pulizie: anziano condannato

Bisogna stare attenti pure a fare le pulizie di casa, semmai al padrone di casa gli passa per la testa pensieri osceni.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Come è accaduto ad una donna di 32 anni, della Val di Sangro, che mentre era intenta a svolgere le incombenze domestiche è stata più volte palpeggiata ai glutei e al seno dal suo datore di lavoro. Vittima costretta a subire tali atti sessuali, come l’accusa della Procura di Lanciano (Ch) ha contestato. E ora per l’uomo, L. C., di 78 anni, è giunta la condanna di primo grado ad un anno di reclusione, varie pene accessorie e una provvisionale di risarcimento di 12 mila euro, con prosieguo in separata sede civile.

La parte vittima, patrocinata dall’avvocato Tito Antonini, aveva chiesto danni per 20 mila euro. Il procedimento è approdato davanti al gup del tribunale di Lanciano, Giovanni Nappi, che ha giudicato l'imputato, difeso dall’avvocato Errico Sacco, con rito abbreviato. Il pm Francesco Carusi aveva chiesto quasi il doppio di pena, ovvero un anno e 11 mesi di reclusione.

I presunti atti di violenza vengono datati nel periodo tra il 15 marzo 2020 e il 19 maggio successivo. La difesa, che proporrà appello, aveva chiesto l’assoluzione del pensionato ritenendo che non ha mai commesso gli abusi a lui contestati. 15 giu. 2022

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2698

Condividi l'Articolo